Regali di Natale sbagliati, bimbo chiama la polizia

E' successo in Germania. Gli agenti sono intervenuti e hanno “risolto” il caso: Santa Claus aveva confuso le liste

Insoddisfatto dei regali di Natale, che non corrispondevano per nulla a quanto richiesto nella lettera inviata a Santa Claus, ha deciso di alzare la cornetta e “denunciare” l'evidente errore alla polizia. Che approfittando della giornata di relativa calma, è stata al gioco, recandosi presso l'abitazione del piccolo querelante per aiutarlo a risolvere il caso.

E' successo a Zetel, in Germania. Il protagonista è un bambino di nove anni, che la mattina di Natale, come milioni di altri suoi coetanei, appena sveglio è corso a scartare i doni sotto l'albero. Non trovando, pero', quanto desiderato. 

Un episodio che sarà capitato a tanti. Ma il piccolo non si è arreso. E con una certa furia, stando a quanto riporta l'Afp, ha telefonato alla polizia locale. Che ha deciso di sfruttare il giorno di calma per stare al gioco e intervenire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli agenti si sono recati sul posto e hanno trovato un bambino molto arrabbiato”, ha detto un portavoce della polizia locale citato dal giornale Nordwest Zeitung. Hanno chiesto ai genitori di mostrare i doni e al bambino una copia della lista inviata a Babbo Natale. Fatto un (finto) confronto con il loro database, i poliziotti hanno risolto il caso: Santa Claus, evidentemente stanco, si era confuso e aveva scambiato le liste. Non si sa se la scoperta ha placato la rabbia del piccolo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • "Chiamatemi Principessa", la figlia illegittima del re vuole i titoli. Ma la Casa reale dice no

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

  • I profitti sono cresciuti del 35%, ma Amazon paga solo il 3% di tasse in più

  • Sempre più Tory contro la violazione dei patti sulla Brexit, Cameron quinto ex premier a dire no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento