Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità

Viola la quarantena al ritorno dalla settimana bianca e causa l'isolamento di 5mila persone

Il caso è avvenuto in Belgio, la donna ha contagiato la figlia e l'ex marito e poi con una reazione a catena il coronavirus si è diffuso in due scuole portando a misure preventive per personale e docenti

Come in buona parte d'Europa anche in Belgio è stato sconsigliato di andare in località sciistiche questo inverno, per evitare il rischio di contagio. Ma non tutti hanno rispettato questa indicazione e addirittura una donna, per violare le regole, ha costretto a finire in quarantena addirittura 5mila persone.

La settimana bianca

La storia è stata raccontata dal quotidiano La Libre che spiega che lo scorso 19 dicembre una donna del comune di Edegem è partita per la Svizzera per una settimana bianca, in una zona reputata “rossa”. Al ritorno in Belgio ha fatto il test, che è risultato negativo, ma non ha rispettato l'isolamento che è comunque richiesto per dieci giorni. La prima cosa che ha fatto è stata far venire a casa sua figlia, che durante la settimana bianca era stata con il padre, l'ex marito della donna. Dopo alcuni giorni la bambina è tornata dal genitore e poi è andata a scuola. Dopo sette giorni dal ritorno in Belgio, come prescritto dalle regole, la donna ha fatto un secondo test e questa volta è risultata positiva al coronavirus. Dopo pochi giorni anche l'ex marito e la figlia hanno cominciato a sviluppare sintomi e anche loro, in seguito a un test, sono risultati positivi, con i medici che sospettavano si trattasse della variante inglese, quella più pericolosa in quanto più facilmente trasmissibile.

Contagi a scuola

Il problema è che intanto la bambina era andata a scuola per tre giorni e aveva contagiato almeno un altro studente che a sua volta aveva infettato sua madre, un'insegnante di un'altra scuola nel vicino comune di Kontich. Per ridurre al minimo il rischio di contaminazione, i due istituti hanno deciso di chiudere i battenti per una settimana e così in totale quasi 5mila persone hanno dovuto mettersi in quarantena: i tanti studenti, ma anche il personale docente e le loro famiglie. A Kontich sono stati testati 1.450 studenti e 250 membri del personale, tutti dovranno fare nuovamente il test in una settimana per poter revocare la quarantena. “Se tutti rispettassero le regole, non saremmo in una situazione del genere. Migliaia di persone devono rimanere in quarantena per la negligenza di alcuni ", ha lamentato il sindaco di Edegem, anche lui finito in quarantena, parlando al quotidiano Het Laatste Nieuws. "Il numero di contagi nel nostro comune non sembra essere aumentato in alcun modo significativo finora. Ma temo un aumento di queste cifre durante la settimana. Finora a scuola sono stati rilevati solo due contagi", ha continuato il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola la quarantena al ritorno dalla settimana bianca e causa l'isolamento di 5mila persone

Today è in caricamento