Catalogna, Parlamento Ue verso revoca immunità a Puigdemont e Comin

Strasburgo, su richiesta delle autorità spagnole, ha avviato la procedura per i due leader indipendentisti. E i tre partiti di maggioranza (popolari, socialisti e liberali) hanno già annunciato che voteranno a favore

Comin, a sinistra, e Puigdemont nella loro prima sessione plenaria a Strasburgo

Potrebbe durare pochi mesi l'esperienza dei due leader indipendentisti catalani, Carles Puigdemont e Toni Comin, tra i banchi di Strasburgo. Il Parlamento europeo, infatti, ha avviato formalmente la procedura per togliere l'immunità ai due deputati, insediatisi questa settimana dopo quasi 8 mesi dalla loro elezione all'Eurocamera e dopo che la Corte Ue aveva stabilito il loro diritto a godere delle prerogative parlamentari nonostante i processi in corso in Spagna.

Il Parlamento ha cosi' dato seguito alla richiesta delle autorità spagnole, richiesta che sarà ora esaminata dalla commissione Giuridica, prima del voto della plenaria. Se i tempi della procedura interna sono ancora incerti (c"è chi parla di due mesi, chi di un arco ben maggiore), l'esito appare già scontato. I presidenti dei tre principali gruppi del Parlamento europeo - Manfred Weber per il Ppe, Iratxe Garcia per i S&D e Dacian Ciolos per Renew - hanno infatti annunciato l'intenzione di votare a favore della revoca dell'immunità di Puigdemont e Comin. E anche gruppi storicamente vicini alle istanze catalane, come i Verdi, nutrono non poche perplessità su Puigdemont per via dei suoi rapporti con l'N-Va, il partito indipendentista fiammingo di destra.

Sia l'ex presidente della Catalogna, sia Comin sono tra coloro che erano fuggiti in Belgio dopo il fallito tentativo di dichiarare l'indipendenza della regione. "La Spagna - scrive Politico - lo scorso anno aveva emesso un mandato di arresto europeo contro Puigdemont e Comin con l'accusa di sedizione e uso improprio di fondi pubblici. Mandato sospeso per ora da un tribunale belga, che ritiene illegale l'estradizione dei due finché godranno dell'immunità da eurodeputati".  

Puigdemont e Comin, dunque, potrebbero perdere questo status e di conseguenza la libertà concessa finora al Belgio. L'ex presidente catalano lo sa bene e pare voler sfruttare la situazione per ora favorevole per aumentare il livello di scontro con Madrid, annunciando l'intenzione di tornare in Spagna per visitare gli ex leader catalani incarcerati, tra cui Oriol Junqueras. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • Nuovi lockdown a Madrid, a Marsiglia terapie intensive piene. In Ue avanza la seconda ondata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento