Valori europei in pericolo nella Ue, Strasburgo propone di finanziare le Ong che li promuovono

Il Parlamento Ue propone un nuovo strumento finanziario per difendere e promuovere i valori fondanti della Ue. Al momento si può fare nei paesi terzi, ma all'interno del territorio comunitario mancano i fondi. Evitare nuovi casi Polonia e Ungheria e un nuovo Brexit

European Parliament

Finanziare le Ong che difendono e promuovono i valori europei, in particolare la democrazia, la libertà, i diritti ed diritti fondamentali. Per farlo il Parlamento Ue ha chiesto un nuovo strumento finanziario da inserire nel prossimo quadro finanziario pluriennale della Ue per il periodo 2021-2028. 

I valori Ue in Europa

Il nuovo strumento dovrebbe finanziare le organizzazioni della società civile che lavorano a livello locale e nazionale per promuovere e proteggere questi valori, fornendo stabilità finanziaria alle Ong, strutture che spesso hanno proprio nella pianificazione del bilancio uno dei maggiori problemi. 

Il nuovo strumento dovrebbe integrare i fondi europei esistenti ed essere finanziato con nuove risorse in modo da coprire un buco: ossia la promozione dei valori della Ue all'interno della stessa Ue. L'Europa fornisce infatti finanziamenti diretti - lo Strumento europeo per la democrazia e i diritti umani - alle organizzazioni della società civile che operano in paesi terzi allo scopo di promuovere i valori dell'Ue, ma i finanziamenti per le Ong che promuovono i valori dell'UE nel suo territorio sono attualmente molto limitati, specialmente per quelle che operano a livello locale e nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brexit, Polonia e Ungheria

Il Brexit, come i recenti casi di deriva democratica registrati in Ungheria e Polonia, con leggi apertamente contrarie a quelle che sono le dinamiche di tutela offerta dalla democrazia, indicano l'urgenza di iniziative di questo tipo, ora anche nel suolo dei 27. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “I migranti ci penseranno due volte prima di imbarcarsi per l’Europa”, bufera sul nuovo piano Ue

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • La "Brexit" della Svizzera: al voto per fermare la libera circolazione dall'Ue (e i transfrontalieri italiani)

  • Code di 7mila tir e crisi peggiore del Covid: Londra adesso teme la Brexit senza accordo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento