menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un sit-in a sostegno di Charlie Hebdo dopo gli attentati del 2015

Un sit-in a sostegno di Charlie Hebdo dopo gli attentati del 2015

"Appende vignetta su Charlie Hebdo in classe, prof costretto a programma di protezione"

Secondo il quotidiano Nrc, l'episodio sarebbe avvenuto in una scuola di Rotterdam. Il disegno mostrava un terrorista, ma per alcune studentesse era blasfemo. E sui social si sono scatenati insulti contro il docente. Dopo il caso di Samuel Paty in Francia, la polizia olandese ha preferito portare l'uomo in un luogo sicuro

La vignetta era in classe da diversi anni. Ma c'è voluto l'omicidio di Samuel Paty in Francia perché alcune studentesse la contestualizzassero, accusandola di blasfemia. In realtà, il disegno non parla di religione, ma mostra un terrorista che decapita un uomo, dalla cui testa spunta una linguaccia rivolta proprio al suo assassino. È una vignetta del fumettista Joep Bertrams in omaggio ai colleghi uccisi nell'attentato del 2015 alla redazione di Charlie Hebdo. Un prof di Rotterdam l'aveva appesa sul muro della sua classe tra altre immagini simbolo della lotta per la pace e i diritti umani. E adesso quella decisione potrebbe aver messo a rischio la sua vita.

La polizia olandese ha infatti deciso di inserire in un programma di protezione un insegnante dell’Emmaus College di Rotterdam, dopo le minacce ricevute in questi giorni sui social. Minacce collegate alla protesta di alcune studentesse che, in seguito all'omicidio di Paty (il professore francese decapitato per aver mostrato in classe le vignette su Maometto di Charlie Hebdo), hanno contestato il disegno di Bertrams, accusandolo di blasfemia. In realtà, la vignetta non riporta nessuna offesa alla religione, ma prende in giro il terrorismo. Il prof di Rotterdam ha provato a spiegarlo alle sue studentesse, ma invano.

Una di loro, infatti, ha postato su Instragram l'immagine incriminata, e da lì sono partite una serie di proteste da parte di altri utenti. "Se questa vignetta non viene rimossa subito, lo faremo noi in modo diverso". Secondo la polizia, riporta Ncr, ci sono state anche minacce online dirette contro l'insegnante, su cui gli agenti stanno indagando. Nel frattempo, il prof è stato portato in un luogo sicuro. 

Il rettore della scuola, Raoul Majewski, ha informato i genitori dell'assenza dell'insegnante e del motivo alla base del suo allontanamento. La scuola ha un "team di assistenza" pronto a parlare con gli studenti, ha raccontato a Ncr. “Insieme, dobbiamo assicurarci di mantenere un dialogo tra noi nella tolleranza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento