rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

"Non disturbarmi, ora finisco": il premier polacco zittisce il vicepresidente del Parlamento Ue

Il primo ministro Morawiecki ha parlato per quasi 35 minuti dopo l'intervento di von der Leyen a Strasburgo. Durato decisamente meno

Scintille in Aula a Strasburgo durante il lungo discorso del primo ministro polacco Mateusz Morawiecki sullo Stato di diritto. Il vicepresidente del Parlamento europeo Pedro Silva Pereira, che presiede al posto di David Sassoli, in Italia per motivi di salute, ha invitato diverse volte il premier polacco, che ha fatto un discorso ben oltre la mezz'ora, a concludere. Morawiecki, al secondo richiamo, mentre stava parlando in polacco, si è interrotto e ha apostrofato in inglese il vicepresidente: "Sto arrivando alla fine ma non mi disturbi, per cortesia". E' andato poi avanti a parlare per altri minuti. Alla fine del discorso, Pereira (S&D, Portogallo) ha detto: "Noterà che sono stato estremamente flessibile, ma il rispetto del tempo di parola è anche un modo per mostrare rispetto per quest'Aula e per la democrazia europea". Morawiecki, in base ai tempi allocati a ciascun oratore, avrebbe dovuto parlare per 5 minuti, con 5 minuti di replica: ha parlato per oltre 35 minuti. Per l'eurodeputato del Ppe Siegfried Muresan, Morawiecki "ha violato le regole nel momento in cui è entrato nel Parlamento europeo. Ha violato una regola, sapeva che lo stava facendo e non se ne è curato. Tutti lo hanno visto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non disturbarmi, ora finisco": il premier polacco zittisce il vicepresidente del Parlamento Ue

Today è in caricamento