rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
La mossa diplomatica / Ucraina

I premier di Polonia, Cechia e Slovenia a Kiev per incontrare Zelensky

L'iniziativa sarebbe stata concordata con i vertici Ue: "Sostegno alla sovranità dell'Ucraina"

I premier di Polonia, Repubblica ceca e Slovenia saranno nelle prossime a Kiev per "confermare l'inequivocabile sostegno dell'intera Unione europea alla sovranità e all'indipendenza dell'Ucraina". È quanto ha annunciato il governo di Varsavia. L'iniziativa, si legge in una nota, è stata concordata con la Commissione europea e il Consiglio degli Stati membri dell'Ue, oltre che comunicata alle organizzazioni internazionali, tra cui l'Onu.

La delegazione dovrebbe essere composta dal primo ministro polacco Mateusz Morawiecki e dal suo vice Jaros?aw Kaczynski, dal premier della Repubblica ceca Petr Fiala e dal primo ministro della Slovenia Janez Jansa, e dovrebbe tenere un incontro con il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal. "L'obiettivo di questa visita è anche quello di presentare un ampio pacchetto di sostegno all'Ucraina e agli ucraini", scrive il governo polacco.  

La visita dei leader dei tre Paesi Ue, in particolare quella della Polonia, potrebbe essere anche una risposta al bombardamento da parte dell'esercito russo avvenuto ieri a Leopoli, a pochi chilometri dal confine polacco. Un attacco che per molti analisti è stato voluto da Vladimir Putin per mandare un avvertimento all'Unione europea e al suo sostegno militare all'Ucraina. In questi giorni, si sta discutendo della costituzione di una no-fly zone per proteggere le città ucraine dagli aerei russi. La Nato per il momento non ha trovato l'accordo su questa iniziativa, mentre gli Stati Uniti hanno bloccato la proposta di Varsavia di inviare dei jet militari in Ucraina.

La guerra in Ucraina: la diretta

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I premier di Polonia, Cechia e Slovenia a Kiev per incontrare Zelensky

Today è in caricamento