rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

La premier a rischio Covid balla in un nightclub: polemica in Finlandia

La prima ministra, costretta a scusarsi, afferma di aver ricevuto l’sms che le raccomandava di evitare i contatti, ma sul telefono di lavoro che aveva lasciato a casa

La prima ministra finlandese Sanna Marin è stata costretta a scusarsi per essere andata a ballare in discoteca dopo uno stretto contatto con una persona positiva al Covid-19. La 36enne premier socialista nel pomeriggio di sabato è stata informata che il suo ministro degli Esteri, con il quale aveva avuto una riunione nelle ore precedenti, era risultato positivo al tampone. Anziché mettersi in isolamento, come previsto dalle regole anti-contagio anche per le persone vaccinate, Marin è andata al Butchers club di Helsinki, dove alcuni testimoni affermano di averla vista ballare. La premier, secondo la stampa locale, sarebbe rimasta nel nightclub fino alle 4 del mattino. 

La prima ministra ha poi precisato che inizialmente le era stato detto che non aveva bisogno di isolarsi dal momento che era completamente vaccinata. Ma più tardi avrebbe ricevuto un sms delle autorità sanitarie che le chiedevano di evitare i contatti. Solo che la premier afferma di aver ricevuto il messaggio sul telefono di lavoro che aveva lasciato a casa prima di uscire per trascorrere un sabato sera di svago.

E così la premier finlandese ha visto l’sms solo la mattina di domenica, dopo aver trascorso la nottata al club. Di qui la decisione di sottoporsi immediatamente a un test Covid che è risultato negativo. Tuttavia, è bene ricordare che il virus ha tempi di incubazione che possono anche superare la settimana dal contatto con la persona positiva. Di qui le critiche di stampa ed opinione pubblica nei confronti della premier, con politici dell’opposizione che hanno definito il suo atteggiamento “irresponsabile”.

La Finlandia è stata capace di controllare la circolazione del Covid meglio di tanti altri Paesi nelle prime fasi della pandemia. La repubblica scandinava di 5 milioni di abitanti finora ha registrato 1.384 decessi dovuti al virus. Ma da settembre i contagi sono aumentati considerevolmente, superando la quota di 1.000 casi al giorno. Il Paese ha anche registrato otto casi della nuova variante Omicron, che gli esperti temono possa essere più trasmissibile della Delta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La premier a rischio Covid balla in un nightclub: polemica in Finlandia

Today è in caricamento