Cinque posti dove sei pagato solo per viverci. E c'è anche l'Italia

Dall'Alaska alla Grecia e fino al Molise, in diverse parti del mondo ci sono città disposte a pagare coloro che siano disposti a trasferirsi lì

Alaska - foto Ansa EPA/JIM LO SCALZO

Lasciare il proprio paese per andare in un'altra nazione o Regione ed essere pagato solo per averlo fatto può sembrare un sogno. Invece a dispetto della stranezza dell'idea si tratta di una possibilità reale in diverse parti del mondo, anche nella stessa Italia. Come racconta Le Soir sono cinque le destinazioni tra cui si può scegliere.

Alaska

Per chi non ha problemi con il freddo c'è l'Alaska dove dal 1982 vengono offerti in media 2mila dollari all'anno ai suoi residenti, che ci hanno vissuto per almeno 180 giorni, per viverci (purché non siano coinvolti in procedimenti penali).

Vermont

Sempre negli Stati Uniti il Vermont ha approvato da poco una legge con cui offre 10mila dollari a chiunque decida di venga a vivere in questo Stato che prende il nome dalle sue verdi montagne. Per farlo bisogna accettare un impiego con telelavoro per un'azienda in un altro Stato, il che significa anche poter lavorare comodamente da casa.

Canada

Nel vicino Canada la provincia di Saskatchewan per attirare giovani laureati dal 2010 offre una sovvenzione fino a 20mila dollari per andarci a vivere e lavorare (l'importo dipende dal livello di istruzione). L'unica condizione richiesta è di restare per almeno 7 anni.

Grecia

Per chi ama sole e mare invece c'è l'isola di Anticitera, in Grecia. Un luogo bellissimo tra Creta e Cerigo, dalle spiagge meravigliose che però ha solo 24 abitanti in tutto, la maggior parte dei quali pensionati. Per rivitalizzarla le autorità hanno deciso di attrarre le famiglie offrendo uno stipendio mensile di 500 più addirittura vitto e alloggio. L'offerta però non è per tutti, ma solo le famiglie con almeno tre figli.

Molise

Infine, per chi vuole restare (o venire) in Italia, c'è il Molise in cui la Regione ha appena pubblicato un bando per richiedere il Reddito di Residenza Attiva che mette a disposizione un contributo mensile di 700 euro per chi deciderà di prendere residenza in uno dei Comuni molisani sotto i 2mila abitanti, circa la maggioranza (106 sui 131 totali). Anche qui c'è una condizione: aprire un’attività imprenditoriale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telecamere sul lavoro? "Non violano privacy, giusti licenziamenti"

  • Macron contro tutti, Francia unica contraria a Albania e Macedonia del Nord nell’Ue

  • Pensioni a 69 anni e recessione, le previsioni economiche in Germania fanno paura

  • No all'Albania nell'Ue, il Kosovo striglia l’Europa: “Non cedete a paura del populismo”

  • Il crimine non ha genere: ecco le 21 donne più ricercate d'Europa

  • Il deficit del duo Di Maio-Salvini? Più basso di quello del governo Gentiloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento