rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Inclusione / Germania

I transgender potranno decidere se giocare nelle squadre di calcio maschili o femminili

Svolta in Germania dopo un test effettuato a livello locale: "L'esperienza ha dimostrato che l'integrità della competizione non viene messa a rischio"

La federazione calcistica tedesca (Dfb) ha stabilito che le persone transgender, intersessuali e non binarie potranno decidere se giocare con una squadra maschile o femminile. Il regolamento, approvato questo giovedì, consentirà ai giocatori con lo stato civile "diverso" o "non specificato" di scegliere il genere con cui competere. Si tratta di una mossa in controtendenza con altri sport, che hanno invece vietato questa forma di libertà di scelta.

Le regole sono state testate a livello locale dalla federcalcio tedesca: "L'esperienza ha dimostrato che ciò non mette a rischio l'integrità della competizione", ha dichiarato la Dfb. "Dopo tutto, tutte le persone hanno forze e abilità fisiche diverse che portano al successo solo insieme in una squadra, indipendentemente dal sesso".

Le regole entreranno in vigore dalla prossima stagione e saranno incorporate nei regolamenti di gioco per il calcio giovanile, a cinque e amatoriale. "Finché l'attività sportiva non influisce sulla salute della persona mentre sta assumendo farmaci, la persona può prendere parte al gioco, motivo per cui il nuovo regolamento esclude la rilevanza del doping", ha spiegato la Dfb. Sabine Mammitzsch, che supervisiona il calcio femminile presso la Dfb, ha detto che da tempo c'era bisogno di chiarimenti. "Le associazioni statali e regionali hanno segnalato che per molto tempo ci sono stati dubbi e incertezze su come accogliere i giocatori transgender, intersessuali e non-binari", ha spiegato. "Pertanto, accolgono con grande favore l'introduzione di una norma nazionale completa sul diritto di giocare".

"Con la regolamentazione del diritto di giocare, stiamo creando ulteriori importanti prerequisiti per consentire ai giocatori di diverse identità di genere di giocare", ha dichiarato il responsabile della diversità della Dfb, Thomas Hitzlsperger. Questo provvedimento segue la decisione, presa dalla federazione mondiale di nuoto di vietare alle donne transgender di compere nelle gare femminili. La stessa scelta è stata fatta anche dall'International Rugby League. Non esiste una regola universale negli sport per la partecipazione degli atleti transgender, sta alle singole federazioni sportive decidere come comportarsi, come stabilito lo scorso anno dal Comitato Olimpico Internazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I transgender potranno decidere se giocare nelle squadre di calcio maschili o femminili

Today è in caricamento