menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I pensionati italiani stanno meglio di quelli tedeschi

Secondo l’Eurostat, oltre il 15% degli ex lavoratori in Germania sono a rischio povertà. In tutta Europa, le donne ricevono un trattamento previdenziale di quasi un terzo inferiore rispetto agli uomini

Pensioni più basse per le donne di tutta Europa e rischio povertà che colpisce, in media in tutta l’Ue, il 15% degli over 65 che hanno smesso di lavorare. È quanto emerge dai dati sulle pensioni diffusi dall’Eurostat, l’Istituto di statistica dell’Unione europea. I dati si riferiscono al 2018, quando le donne pensionate di età superiore ai 65 anni hanno ricevuto un trattamento pensionistico mediamente inferiore del 30% rispetto a quello degli uomini. Un divario preoccupante, ma che mostra un trend in diminuzione. Nel 2010, infatti, tale differenza era del 34%. 

Gender pension gap in the EU-2Rischio povertà

Torna a salire, invece, il tasso medio di persone a rischio povertà tra gli over 65 che ricevono una pensione. In media, il 14,5% dei pensionati Ue rischiano di trovarsi in stato d’indigenza. Un dato che in Italia scende intorno al 12%, mentre in Germania sale al 19%. Un gap, quello tra Paesi europei, che divide da una parte gli ex lavoratori che stanno meglio, in Slovacchia, Francia, Grecia, Ungheria e Lussemburgo (tutti con tassi di rischio di povertà inferiori o pari al 10%) e dall’altra i pensionati economicamente più deboli, in Estonia, Lettonia, Lituania e Bulgaria. Questi ultimi registrano, infatti, tassi di rischio di povertà superiori al 30%

At-risk-of-poverty rate for pensioners-2

Disparità dei trattamenti previdenziali

Il divario tra uomini e donne si riflette sulle tasche dei pensionati anche tra i trattamenti previdenziali più bassi. Mentre la media degli uomini over 65 in pericolo di trovarsi in stato di necessità si ferma al 12,7%, lo stesso indice tra le donne sale al 16,2%. A preoccupare è soprattutto il trend, costantemente in rialzo dal 2014 al 2018. Se sei anni fa i pensionati che rischiavano di sprofondare nell’indigenza erano il 10,5% tra gli uomini e il 13,9% tra le donne, oggi si viaggia su medie oltre due punti superiori per entrambi i generi. 

At-risk-of-poverty rate for pensioners by sex in the EU-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento