Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Passaporto vaccinale: Madeira accoglie i turisti immunizzati o guariti

L’arcipelago portoghese, secondo il Centro europeo per la prevenzione delle malattie, è ancora zona rossa. Ma l'amministrazione regionale ha deciso di anticipare i tempi del certificato che permetterà agli europei di riprendere a viaggiare

Il certificato vaccinale proposto dalla Commissione europea per consentire a chi ha già ricevuto le dosi anti-Covid di riprendere a viaggiare senza sottoporsi a test o quarantena dovrebbe entrare in funzione da metà giugno. Ma l’arcipelago di Madera (meglio noto col nome portoghese di Madeira) ha scelto di accelerare i tempi. A ovest del Marocco e a più di 800 chilometri dal Portogallo continentale, Madeira è una delle poche regioni in Europa che ha deciso di riaprire le porte ai turisti. Una scelta presa con largo anticipo rispetto alla mete turistiche concorrenti del Vecchio Continente e che ha ‘riaperto’ le isole da fine febbraio. 

Il modello Madeira

Possono entrare i turisti che sono guariti dal Covid-19 nei 90 giorni precedenti all’arrivo o che hanno ricevuto entrambe le dosi necessarie per l’immunizzazione completa (solo il vaccino di Johnson & Johnson, approvato di recente dall’Ema, è pienamente efficace dopo una sola dose). Secondo diversi osservatori, il modello applicato dall’amministrazione regionale di Madeira rappresenta il futuro del settore turistico nell’Unione europea. I viaggiatori vaccinati devono presentare un certificato di immunizzazione in inglese, convalidato nel loro Paese d'origine, che includa il loro nome, data di nascita, tipo di vaccino e la data (o le date) in cui è stato somministrato. 

Bassa affluenza

Nonostante l’applicazione del “corridoio verde”, così si chiama il provvedimento che ha permesso il ritorno dei turisti, l’arcipelago è ancora zona rossa secondo l’ultima mappa dell’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, e vige ancora oggi il coprifuoco alle 19. L’arrivo dei turisti ha permesso a negozi, ristorante e alberghi di riprendere a lavorare, ma il ritorno alla normalità è ancora un miraggio. Paulo Prada, il direttore del Pestana Hotel Group, proprietario di 13 alberghi a Madeira, ha dichiarato al Guardian che solo un hotel del gruppo è aperto e le presenze occupano appena il 10% della struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaporto vaccinale: Madeira accoglie i turisti immunizzati o guariti

Today è in caricamento