rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Strasburgo / Qatar

Qatargate, la presidente del Parlamento Ue: "Siamo sotto attacco"

In apertura della sessione plenaria Metsola ha espresso "collera, rabbia e dolore" per l'inchiesta sulla corruzione che ha travolto l'Aula, promettendo di fare pulizia nell'Assemblea comunitaria

"Il Parlamento europeo è sotto attacco. La democrazia europea è sotto attacco. E il nostro modo di essere società aperte, libere e democratiche è sotto attacco". Con queste parole la presidente Roberta Metsola ha aperto la sessione plenaria dell'Assemblea comunitaria di oggi. Il riferimento ovviamente è allo scandalo del Qatargate e all'inchiesta sulle presunte tangenti pagate a membri del Parlamento europeo, tra cui la vicepresidente socialista Eva Kaili, da parte di uno Stato del golfo.

Le sue deleghe sono state tutte già sospese e ora la popolare Metsola ha dato il via all'iter per destituire del tutto dal suo ruolo la politica greca, che si trova agli arresti preventivi e nella cui casa sono state trovate ingenti quantità di denaro contante. "Devo scegliere con cura le mie parole, in modo da non compromettere le indagini in corso o minare in qualche modo la presunzione di innocenza", ma "se la mia collera, la mia rabbia, il mio dolore non dovessero trasparire, vi assicuro che sono ben presenti", ha assicurato Mesola, secondo cui "i nemici della democrazia, per i quali l'esistenza stessa di questo Parlamento è una minaccia, non si fermeranno davanti a nulla".

La presidente ha detto che i servizi dell'Aula "collaborano da tempo con le autorità competenti nazionali, giudiziarie e di polizia, per smantellare questa presunta rete criminale", e ha promesso di continuare a collaborare con le indagini. "Non ci sarà impunità. Nessuna. I responsabili troveranno questo Parlamento dalla parte della legge", ha giurato, promettendo anche di rivedere e rendere più stringenti le regole per i contatti con le lobby e i rappresentanti di Paesi stranieri. Per quanto riguarda l'apertura del mandato negoziale per la relazione sull'esenzione del visto con il Qatar e il Kuwait, che doveva essere approvato dai deputati questa settimana, l'iter è stato bloccato e la relazione è stata rinviata in commissione parlamentare, ha annunciato la presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qatargate, la presidente del Parlamento Ue: "Siamo sotto attacco"

Today è in caricamento