rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
La scissione

Al Parlamento Ue i Cinquestelle restano in cinque

Il Movimento fondato da Beppe Grillo aveva eletto quattordici europarlamentari del 2019

Dei quattordici eurodeputati eletti dal Movimento 5 stelle alle europee del 2019, solo cinque fanno ancora parte della delegazione pentastellata. I due terzi degli esponenti eletti nelle liste del partito fondato da Beppe Grillo hanno infatti abbandonato il M5s per confluire in diversi gruppi politici del Parlamento europeo, dai Verdi al Partito popolare europeo, passando per i liberali di Renew Europe. La delegazione già dimezzata dalle defezioni interne si è ulteriormente ridotta all’indomani della scissione guidata dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. 

Schermata 2022-06-22 alle 15.04.58-2

“Il rispetto del mandato elettorale è da sempre uno dei valori fondanti della buona politica”, si legge in una nota congiunta dei cinque europarlamentari rimasti nel Movimento 5 stelle: Tiziana Beghin, Fabio Massimo Castaldo, Laura Ferrara, Mario Furore e Sabrina Pignedoli. “I cittadini ci hanno eletto con il simbolo del Movimento 5 stelle e a questo noi restiamo fedeli. Rinnoviamo la fiducia al progetto e ai principi contenuti nel nuovo Statuto, agli attivisti che hanno scelto a stragrande maggioranza la guida di Giuseppe Conte e al nostro presidente”.

Così Di Maio "prosciuga" i 5 stelle: cosa succede ora

"Continueremo a lavorare al Parlamento europeo - si legge ancora nella nota - fedeli al programma della campagna elettorale del 2019: salario minimo europeo, lotta ai cambiamenti climatici, transizione ambientale e sostenibile, lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata, riforma del Patto di Stabilità”. “Siamo certi - conclude la nota - che con Giuseppe Conte scriveremo altre belle pagine di storia, come già fatto con l'approvazione del Next Generation Eu che sta rilanciando l'economia del nostro Paese. Andiamo avanti più fiduciosi e più forti di prima”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Parlamento Ue i Cinquestelle restano in cinque

Today è in caricamento