menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parigi come Roma invasa dai ratti. E la sindaca finisce sotto accusa

La Capitale francese ha stanziato 1,5 milioni per l'emergenza. Ma il problema persiste. E gli oppositori della maggioranza lo usano per la campagna elettorale

Non c’è tregua per i socialisti francesi. Già ai minimi storici e con un partito da rifondare, la ‘gauche’ francese adesso deve anche fare i conti con i ratti. A Parigi il numero di roditori è cresciuto tanto, troppo, e la sindaca Anne Hidalgo, socialista, finisce sotto le critiche dei parigini e gli attacchi dei partiti di opposizione. Non proprio la migliore della situazioni, considerando che nel 2020 nella capitale francese si vota, e l’emergenza topi rischia di influire non poco nelle intenzioni di voto.

1,5 milioni per l'emergenza

Il problema però c’è e in città ormai a quanto pare non si parla di altro. La popolazione di ratti è aumentata. Questi sono ormai presenti ovunque: nelle case, nei pressi dei cassonetti della spazzatura, nei parchi pubblici. Addirittura l’area verde di piazza des Batignolles è stata chiusa per un mese per attività di derattizzazione, visto che gli animali iniziavano a scorrazzare sempre più nei pressi dell’area giochi per bambini.

Il comune di Parigi fa quel può. Sono stati stanziati 1,5 milioni di euro per l’emergenza ratti, mentre pannelli ‘educativi’ sono stati affissi in tutta la città. Anche accanto alla torre Eiffel si può trovare un cartellone che dice di non lasciare rifiuti per terra poiché questo attira topi e li fa proliferare ancora di più. Il problema principale è l’elevatissimo tasso di riproduzione: si stima che due topi adulti possano dare alle luce oltre 2,800 topi ogni anno. L’obiettivo delle giunta parigina è non a caso quella non di eliminare i roditori ma di contenerne il numero. Un’impresa, con le elezioni dietro l’angolo.

La crociata anti-sindaca

I Repubblicani hanno già iniziato a cavalcare la vicenda a fini elettorali, accusando il comune di non fare abbastanza. Hanno quindi deciso di attivare un numero telefonico per segnalazioni, creare un sito di crowdsurcing dove tutti i cittadini possono proporre cosa fare e come organizzarsi. La campagna elettorale è iniziata. A colpi di ratti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento