rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Parigi acquista il club gay per salvarlo dal fallimento: “Dobbiamo preservare la diversità”

Dopo il salvataggio del Bataclan, il Comune acquisirà anche lo storico locale e l'immobile in cui si trova. Gli appartamenti diventeranno case popolari

Il Comune di Parigi ha deciso di acquistare un nightclub, storico ritrovo della comunità Lgbt, per salvarlo dal fallimento e per preservare la "diversità culturale" della Capitale. L’amministrazione parigina comprerà, per 6,7 milioni di euro, l’intero edificio, che comprende non soltanto la sala da ballo ma anche otto appartamenti che verranno trasformati in case popolari. Il club sarà affittato ad un prezzo molto vantaggioso a condizione che mantenga la sua identità Lgbt+.

Secondo il consiglio comunale l'acquisizione del Le Tango, situato nel Marais, il quartiere sulla riva destra della Senna che è stato a lungo sede del cuore Lgbt della città è necessaria per preservare la "diversità culturale" della capitale, dato che il club rischia di essere trasformato in un supermercato se rimane sotto controllo privato, spiega Le Monde.

L’edificio è molto antico e la sua storia è caratteristica. Il luogo nacque come cabaret nel 1725, il suo nome era “Au Roi-de-Sardaigne” (Per il re di Sardegna), e una barricata fu eretta al suo livello durante la rivoluzione del 1848. Il posto divenne un locale dove poter bere, sede di un'associazione di musicisti, uno dei quali trasformò il posto in un luogo dove poter ballare il bal-musette, una danza popolare francese, nel 1896. La tradizione delle musette è continuata fino ad oggi, nonostante i cambiamenti di proprietà e la trasformazione del quartiere (i molti altri balli sono tutti scomparsi), spiega il magazine Tsugi. Le Tango è stato aperto nel 1997 da Hervé Latapie, un attivista gay, e Alexis Carcassonne, il proprietario del locale. Il locale si è indebitato durante la crisi sanitaria, e anche quando le chiusure sono state revocate Carcassonne, 50 anni, ha tenuto il club chiuso e ha annunciato la vendita dell'edificio, che comprende anche otto appartamenti.

È la prima discoteca che viene acquistata dal Comune, ma non il primo locale. Prima di questo nightclub l’amministrazione parigina ha salvato dalla chiusura altri tre locali tra cui, il tristemente famoso Bataclan. Il salvataggio del Tango ha un ampio sostegno, con persino i consiglieri di destra che hanno espresso il loro appoggio all'acquisto, che dovrebbe essere approvato formalmente la prossima settimana. Questa compravendita “ha un valore molto simbolico, non solo perché questa delibera ci permette di creare alloggi sociali in un quartiere che ne è crudelmente privo, ma anche per la presenza del Tango", ha detto Ian Bossart, consigliere parigino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parigi acquista il club gay per salvarlo dal fallimento: “Dobbiamo preservare la diversità”

Today è in caricamento