"Arriva il Papa, fate spazio negli ospedali e alla messa non portate cani e gatti"

E' successo in Irlanda, che si appresta alla visita di Francesco: la richiesta delle autorità per fronteggiare eventuali emergenze tra i fedeli. E alla celebrazione all'aperto vietato portare animali domestici

"Arriva il Papa, fate spazio negli ospedali". Sembrerà eccessivo, ma Dublino non vuole farsi trovare impreparata in occasione della visita di Francesco, che arriverà nella capitale irlandese sabato mattina. Come riportato dal quotidiano inglese Guardian, le autorità sanitarie locali hanno raccomandato agli ospedali cittadini di liberare almeno 750 posti letto. Ed è stato potenziato anche lo schieramento di personale medico e forze di polizia, che disporranno in totale di 2500 unità in servizio durante il fine settimana. Il tutto per far fronte alla folla di centinaia di migliaia di fedeli attesa per le strade di Dublino.

Le misure di sicurezza

“I principali ospedali di Dublino, nel periodo che precede un così grande evento di massa, cercano di dimettere i pazienti”, ha dichiarato la portavoce del servizio sanitario locale. “Vorremmo sottolineare che tali dimissioni si sarebbero comunque eseguite su base pianificata, non appena ritenuto clinicamente appropriato per le persone interessate,” ha specificato la portavoce, oltre a chiarire come verranno dislocate le ambulanze, le unità a piedi e gli agenti in bicicletta lungo l’intero percorso seguito dal pontefice. 

Divieto per cani e gatti

Per ridurre al massimo il rischio di incidenti, la polizia irlandese ha diffuso una lista di oggetti proibiti durante la messa papale che avrà luogo nell’immenso Phoenix Park, grande più di due volte il Central Park di New York. Ai fedeli non sarà comprensibilmente consentito di presentarsi alla messa muniti di droni, fuochi d’artificio o caschi, ma tantomeno di sedie da giardino e biciclette. Non saranno ammessi nemmeno gli animali domestici, ad eccezione dei soli cani guida per le persone cieche. Tassativamente vietate anche le sostanze alcoliche, oltre alle lattine e alle bottiglie di vetro a prescindere dal contenuto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il precedente

Come ricordato dal Guardian, per la visita di Giovanni Paolo II nel 1979 si riversarono nelle strade 2.7 milioni di fedeli. Le attese per Papa Bergoglio, ben più contenute, sono dovute al rapido susseguirsi di appuntamenti - la visita del pontefice durerà solo 36 ore - ma anche a una minore influenza della Chiesa cattolica nell’Isola. Solo a fine maggio due irlandesi su tre hanno votato in favore della legalizzazione dell’aborto, segnando un evidente cambio di passo per una società che ha fondato sul cattolicesimo la propria identità nazionale, in contrasto con il Regno Unito anglicano e protestante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento