rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Ungheria

Orban ci ripensa e torna chiedere aiuto all'Ue sui vaccini

L'Ungheria era uscita dal meccanismo di acquisto comune, affidandosi alle scorte di Sinopharm e Sputnik. Ma la diffusione della variante Omicron gli ha fatto cambiare idea

Dopo essere uscita lo scorso maggio dalla strategia dell'Unione europea sui vaccini, l'Ungheria fa marcia indietro e rientra nel meccanismo comunitario di acquisto comune dei vaccini per difendere la popolazione dalla variante Omicron. La conferma è arrivata dal premier ungherese Viktor Orban, che ha dichiarato di aver già ordinato 9,5 milioni di dosi di Pfizer-Biontech.

La notizia già circolava da alcune settimane, ma non vi era stata ancora nessuna conferma da parte del governo di Budapest. La deciso di reintegrare la strategia è stata presa in concomitanza con l'approvazione da parte dell'Agenzia Europea dei Medicinali (Ema) del vaccino di Pfizer per i bambini dai cinque agli 11 anni, l'unico approvato finora per questo gruppo di età, e quindi reintegrare la strategia avrebbe voluto dire rinunciare completamente alle dosi per i più piccoli. Agli albori della campagna vaccinale, ovvero tra la fine dello scorso anno e l'inizio del 2021, l'Ungheria aveva deciso, come disse Orban stesso, di "stare con i piedi in due scarpe", o meglio, in tre, approvando nel proprio territorio, oltre a Pfizer, anche il cinese Sinopharm e il russo Sputnik V, nonostante questi non fossero stati autorizzati dall'Ema.

Alla fine di maggio, l'esecutivo dell'Ue aveva confermato un nuovo accordo con Pfizer-BioNTech per il possibile acquisto di fino a 1,8 miliardi di dosi entro 2023, dopo i 600 milioni di dosi ordinate attraverso i due contratti precedenti. L'Ungheria aveva però deciso di ritirarsi dall'acquisto, esprimendo fiducia nella fornitura di vaccini provenienti da Cina e Russia, ritenendo i prezzi applicati da Pfizer "eccessivi". Ma ora, data la scarsa efficacia contro Omicron di Sinopharm e Sputnik, Budapest ha deciso di correre ai ripari raggiungendo di nuovo gli accordi di Bruxelles.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orban ci ripensa e torna chiedere aiuto all'Ue sui vaccini

Today è in caricamento