Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Orban si dimette dopo la sconfitta alle elezioni parlamentari in Romania

Il premier lascia l'incarico. Dalle urne, esce vincitore il Partito socialdemocratico, che però non ha i numeri per governare

Il primo ministro romeno Ludovic Orban, del Partito nazionale liberale, si è dimesso dopo le elezioni generali che hanno consegnato la vittoria al Psd, il Partito socialdemocratico. "Voglio che le mie dimissioni mostrino chiaramente che non resto attaccato a una posizione", ha dichiarato Orban, "metto gli interessi della Romania sopra quelli del Pnl e miei".

Il suo governo resta al potere ad interim e dovrà essere sostituito entro 45 giorni. Fino ad allora, il ministro della Difesa Nicolae Ciuca sarà premier, designato dal presidente Klaus Iohannis. Alle elezioni, il Psd ha ottenuto il 30% dei voti, il Pnl circa 5 punti in meno. Ma il partito socialdemocratico non dispone di una chiara maggioranza né di un alleato certo, mentre il partito del premier uscente potrebbe unirsi in un governo con l'alleanza eco-liberale Usr-Plus e con il partito della minoranza ungherese, Udmr.

Stando ai media, il presidente Klaus Iohannis Orban potrebbe aver esortato il premier a dare le dimissioni anche con la prospettiva di facilitare l'ingresso al governo del partito Usr-Plus, recentemente critico nei confronti del premier. Tra le sorprese del voto, quella rappresentata dall'ultranazionalista Aur, fondato solo nel settembre 2019 e che sarà rappresentato per la prima volta in parlamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orban si dimette dopo la sconfitta alle elezioni parlamentari in Romania

Today è in caricamento