menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa - EPA/MARTIN DIVISEK

Foto Ansa - EPA/MARTIN DIVISEK

Un omeopata francese propone una "cura" contro l'omosessualità

Il medico, che la definisce "un sintomo particolare di pazienti border-line", è finito sotto inchiesta in Svizzera dove esercita la professione

Un omeopata francese è finito nella bufera per aver proposto ad alcuni sui assistiti una “cura” contro l'omosessualità considerata come “non una patologia ma un sintomo particolare di pazienti border-line”. Sul sito del medico, che esercita in Svizzera a Ginevra e Losanna, si afferma che "tra le sostanze mediche omeopatiche ci sono rimedi che agiscono su pazienti che mostrano questo sintomo” tra “gli altri".

L'omeopata offre granuli diversi per uomini e donne. Agli uomini prescrive Argentum nitricum nei casi di "Don Giovannismo, o moltiplicazione di esperienze d'amore", e Platina contro le pratiche di "seduzione e dominio", con un "aspetto isterico" per i travestiti. Alle donne prescrive Sepia che a suo avviso aiuterebbe ad "accettare la propria femminilità", dando a quelle con una tendenza "prepotente e gelosa" granelli di Lachesis. Il ministro della Salute dl Cantone di Ginevra, Mauro Poggia, ha disposto contro di lui l'apertura di un'inchiesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento