Proteste contro il lockdown, 80 arresti in Olanda: "Non hanno rispettato le distanze"

Nel Paese non manca il malcontento contro le misure anti-coronavirus attuate dal governo. A Uthrect circa 150 persone hanno attraversato la città suonando il clacson sul modello delle manifestazioni della destra Usa

Crica 80 persone sono state arrestate a L'Aia, sede del governo olandese, in seguito a una manifestazione non autorizzata contro il lockdown imposto nel Paese per fermare la pandemia di coronavirus. Lo riporta il quotidiano Nos.

A scendere in piazza erano stati circa 300 manifestanti. Quando la polizia è intervenuta, buona parte ha lasciato il sit-in. Un nocciolo duro si è pero' rifiutato di tornare a casa e cosi' gli agenti hanno optato per l'arresto: "Non rispettavano la giusta distanza sociale", ha riferito il sindaco. Proprio per rispettare le distanze, la polizia ha dovuto utilizzare diversi bus per completare il trasporto degli arrestati in centrale.   

Quella dell'Aia non è stata l'unica protesta di questi giorni contro il lockdown. Anche a Utrecht circa 150 persone hanno attraversato la città a bordo delle loro auto suonando il clacson, un metodo diventato ormai l'icona della destra populista Usa, che considera il lockdown una sorta di complotto. Ma a unirsi alle proteste in Olanda ci sono anche ristoratori e altre categorie di autonomi che dovranno attendere ancora qualche settimana prima di riaprire le loro attività. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • Duemila pellegrini ebrei bloccati al confine ucraino, Kiev accusa: "Li spinge la Bielorussia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento