rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
La guerra in Europa / Francia

Attivisti occupano "la villa della figlia di Putin" per ospitare i profughi ucraini

È successo a Biarritz, in Francia. Gli autori del blitz sono stati arrestati. Iniziativa simile anche a Londra

Un gruppo di attivisti francesi ha fatto irruzione in una villa di lusso a Biarritz, in Francia, che sarebbe legata a Vladimir Putin. L'intento dell'azione sarebbe quello di occupare l'immobile e trasformarlo in un centro per i rifugiati in fuga dalla guerra in Ucraina. A dare la notizia, riportata da diversi media, è stato Pierre Haffner, uno degli attivisti, sul suo canale Youtube "Russia Today", un chiaro richiamo alla tv di Stato russa colpita di recente dalle sanzioni Ue.

Nel video si vede uno degli occupanti sbandierare la bandiera ucraina sul terrazzo della villa, che, stando ad Haffner, sarebbe nelle mani della figlia più giovane di Putin, Katerina. Il legame tra la donna e l'immobile di lusso sarebbe stato nascosto attraverso dei prestanome, non si capisce bene se l'ex marito di Katerina, Kirill Shamalov, o l'oligarca russo Gennady Timchenko, un caro amico del presidente russo. Stando sempre ad Haffner, nella casa, oltre agli interni lussuosi, sono stati ritrovati diversi "segni" del legame tra Putin e la proprietà del bene, compresi alcuni documenti. La villa è stata ribattezzata dagli attivisti "Casa del popolo", e adesso, se l'occupazione avrà buon fine, l'intento è di trasformarla in un centro per i rifugiati ucraini.

Vladimir Osechkin, un altro membro del gruppo che ha fatto irruzione nella villa, ha annunciato che gli attivisti intendono presentare una proposta alle autorità locali: la villa è abbastanza grande da ospitare dozzine di persone. Il valore stimato è di circa 3,4 milioni di euro. Al momento, però, la polizia locale non è dello stesso avviso: Haffner e un altro autore del blitz sono stati arrestati, secondo quanto scrive su Facebook lo stesso Osechkin.

Biarritz è un luogo di soggiorno molto popolare tra i ricchi russi, anche tra i membri della famiglia Putin, non solo Katerina. Secondo i media francesi, i beni riconducibili agli oligarchi di Mosca nella sola Biarritz ammonterebbero a oltre 300 milioni di euro. 

Guerra Russia Ucraina: ultime notizie in diretta

Quello di Biarritz non è un caso isolato. A Londra, un altro gruppo di attivisti pro-Ucraina ha occupato una villa di proprietà dell'oligarca russo Oleg Deripaska (tra i sanzionati in Regno Unito): su Twitter si vede una bandiera ucraina appesa a una finestra e uno striscione con la scritta "Questa proprietà è stata liberata". In questi giorni, diversi opinionisti hanno proposto che i beni congelati a cittadini russi nel quadro delle sanzioni Ue siano usati per far fronte alla crisi umanitaria provocata dal conflitto.

londra-6-10

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivisti occupano "la villa della figlia di Putin" per ospitare i profughi ucraini

Today è in caricamento