rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
L'identikit / Francia

"Nel nome di Gesù": chi è l'aggressore che ha accoltellato 4 bimbi in Francia

Rifugiato siriano, sarebbe spostato con una donna svedese e avrebbe un figlio di 3 anni. Gli inquirenti per ora escludono si tratti di un terrorista

Siriano, rifugiato, senza fissa dimora, sposato con una cittadina svedese e padre di un bambino di 3 anni. È questo l'identikit di Abdalmasih H., il trentenne che ad Annecy, in Francia, ha aggredito a colpi di coltello diverse persone, ferendo gravemente quattro bambini e un adulto.

Stando al procuratore della cittadina francese, Line Bonnet-Mathis, l'uomo non era noto alle forze dell'ordine, mentre la premier Elisabeth Borne ha escluso che l'aggressore fosse in carico ai servizi psichiatrici. Le autorità hanno reso noto che Abdalmasih H. aveva ottenuto lo status di rifugiato in Svezia, dove era arrivato nel 2013. L'uomo risulta sposato e padre di un bambino di tre anni. 

I bimbi accoltellati a caso in un parco

Il quotidiano Le Figaro riporta la testimonianza di un rifugiato siriano di Trollhättan, in Svezia, secondo il quale Abdalmasih H.si era spostato in Francia sette mesi fa. Non sono ancora chiare le ragioni che lo hanno spinto a raggiungere il Paese transalpino. Secondo le testimonianze raccolte subito dopo l'aggressione ai giardini d'Europa di Annecy, l'uomo frequentava da diverso tempo il parco e diceva di non avere una casa. Nel 2022, aveva anche fato richiesta d'asilo presso le autorità francesi, richiesta respinta in quanto l'uomo risulta avere già lo status di rifugiato emesso da un Paese Ue, cosa che gli permette di circolare liberamente nell'Unione.  

Quando è stato arrestato, elemento confermato dalla procura, Abdalmasih H. portava al collo una croce cristiana. Nella sua domanda di asilo depositata in Francia, si è dichiarato un "cristiano di Siria", ha riferito una fonte della polizia. Inoltre, come emerge da un video raccolto da Afp e Figaro, il rifugiato ha gridato due volte in inglese "nel nome di Gesù Cristo" mentre si fiondava sui bambini. 

Il profilo che emerge sembra dunque più quello di un uomo affetto da gravi disturbi psichiatrici. Il pm di Annecy, Line Bonnet-Mathis, ha escluso per il momento la matrice terroristica: una "valutazione" è in corso, "come di consueto" , ha detto. "Allo stato attuale, non abbiamo elementi che possano indurci a ritenere che le motivazioni siano terroristiche", ha detto ai giornalisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nel nome di Gesù": chi è l'aggressore che ha accoltellato 4 bimbi in Francia

Today è in caricamento