Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Niente ristorante senza green pass, e oltre 1 milione di francesi corre a prenotare il vaccino

La misura del presidente Macron ha scatenato le polemiche di destra e sinistra, che parla di "dittatura"

Una corsa senza precedenti a prenotare la vaccinazione, ma anche polemiche roventi da destra e sinistra. La decisione del presidente Emmanuel Macron di imporre il certificato Covid per accedere a bar, ristoranti e centri commerciali, ma anche ai trasporti pubblici interni al Paese, divide la Francia. Da un lato, la mossa varata per accelerare le vaccinazioni, con appena il 40% della popolazione che ha ricevuto entrambe le dosi (una percentuale tra le più basse dell'Ue) ha ottenuto l'effetto desiderato: nel giro di 24 ore sono stati 1,3 milioni i cittadini che hanno prenotato il vaccino, di cui almeno 350mila subito dopo l'annuncio del capo dello Stato. Ma il decreto, che introduce anche l'obbligo di immunizzazione dal Covid per il personale sanitario, ha sollevato anche un polverono politico. 

I lavoratori del personale sanitario venivano "applauditi alle 20:00, considerati come eroi del quotidiano, sempre li' nonostante gli stipendi bassi e le condizioni difficili. Adesso vengono colpevolizzati, minacciati di non essere più pagati in una brutalità indecente. Che ingratitudine", ha scritto la leader del Rassemblement national, Marine le Pen su Twitter. Critiche anche da La France Insoumise, partito della sinistra radicale. Il deputato Adrien Quatennens, sempre su Twitter, ha ricordato che l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) raccomanda di "convincere invece di obbligare". Proteste sul social network anche da parte di molti utenti, che attraverso l'hashtag "Dictature" (Dittatura) hanno criticato le misure presentate dal capo dello Stato.

"Più vacciniamo, meno spazio lasceremo al virus", aveva detto, come ad anticipare la risposta alle accuse, il presidente Macron. Secondo gli ultimi dati diffusi dalle autorità sanitarie di Parigi, il 47 per cento della popolazione non ha ricevuto nemmeno una dose di vaccino. Secondo il sito Doctolib, nel giro di poche ore, 1,3 milioni di francesi hanno prenotato online per farsi vaccinare. La piattaforma web per le prenotazioni ha registrato 7,5 milioni di connessioni in pochi minuti dopo il discorso di Macron, "il doppio dell'ultimo record, che risale all'11 maggio". La stragrande maggioranza di richieste sono arrivate dagli under 35.

L'accelerazione è senza dubbio legata alle nuove misure: dal 21 luglio, il green pass sarà necessario per entrare in luoghi che accolgono più di 50 persone, mentre da agosto verrà utilizzato per accedere a bar, ristoranti e centri commerciali, ma anche per prendere treni e aerei. Una decisione che potrebbe fare scuola in altri Paesi Ue, Italia compresa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente ristorante senza green pass, e oltre 1 milione di francesi corre a prenotare il vaccino

Today è in caricamento