Niente divieto di fumo in ristoranti e bar, in Austria esulta l'estrema destra

Il provvedimento sarebbe dovuto entrare in vigore il maggio prossimo, ma la sua soppressione è stata concordata nelle trattative per la formazione del nuovo governo

EPA/BERND THISSEN

I fumatori austriaci possono cantare vittoria: potranno continuare a fumare tranquillamente in bar e ristoranti. Tra gli obiettivi del nuovo governo ci sarà anche quello di abolire il divieto di fumare che sarebbe dovuto entrare in vigore nel 2018. Lo ha annunciato il leader della formazione di estrema destra FPÖ, il Partito della Libertà Austriaco, che formerà una coalizione con il partito popolare conservatore (OVP), uscito vincitore nelle elezioni di ottobre. "Sono orgoglioso di questa eccellente soluzione nell'interesse dei non fumatori, dei fumatori e dei ristoratori", ha detto Heinz-Christian Strache. "La libertà di scegliere continua. La sopravvivenza dei ristoranti, soprattutto quelli particolarmente piccoli, è stata assicurata. Migliaia di posti di lavoro minacciati sono stati salvati ", ha esultato Strache, lui stesso fumatore.

In Austria i cittadini possono ancora fumare nei ristoranti ma a determinate condizioni, come il fatto che la zona fumatori debba essere separata da quella non fumatori, ma nei fatti queste regole vengono ampiamente violate. Il governo uscente, una coalizione tra conservatori e socialdemocratici, aveva approvato nel 2015 una legge che vietava completamente il fumo nei bar e nei ristoranti e che avrebbe dovuto entrare in vigore il prossimo maggio. Il nuovo governo, che sarà guidato dal giovanissimo Sebastian Kurz, non fumatore, farà alcune concessioni per la tenuta dell'esecutivo che sta mettendo in piedi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Rovesciare il divieto totale di fumare nel settore della ristorazione è un enorme passo indietro sulla politica sanitaria", ha attaccato l'attuale ministra della Sanità Pamela Rendi-Wagner dei socialdemocratici. Secondo il piano il divieto non ci sarà ma i minori di 18 anni non saranno ammessi nelle camere fumatori di bar e ristoranti e il fumo sarà vietato nelle auto se a bordo ci saranno minorenni. L'età minima per fumare verrà alzata poi da 16 a 18 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento