Naufragio fece 1000 morti, Corte Ue: “Italia risarcisca”

Il parere dell'avvocato generale sul ricorso presentato dai superstiti e dai familiari delle vittime decedute il 2 febbraio 2006 quando la nave Al Salam Boccaccio 98, battente bandiera panamense, si inabisso' nel Mar Rosso dopo un incendio

Spetta all'Italia, per la precisione a Rina SpA, società pubblica di diritto privato controllata dal ministero dei Trasporti, risarcire superstiti e familiari delle vittime decedute nel 2006, quando la nave Al-Salam Boccaccio 98, battente bandiera panamense, si inabisso' nel Mar Rosso dopo un incendio. A dirlo è l'avvocato generale della Corte di giustizia dell'Unione europea, che ha espresso il suo parere su richiesta del Tribunale di Genova, presso il quale pende il ricorso per risarcimento per danni patrimoniale e morali presentato da chi, quel giorno, sfuggi' alla tragedia o perse un proprio caro. 

Secondo l'avvocato della Corte Ue, infatti, per quanto la nave battesse bandiere panamense, la Al-Salam Boccaccio 98, prima del naufragio, era stata autorizzata al trasporto di passeggeri in seguito alle operazioni di certificazione e di classificazione da parte di Rina. La società si è sempre difesa dicendo che tali operazioni erano state svolte su deroga di Panama e che quindi il risarcimento andava chiesto a tale Stato. Ma per l'avvocato, le regole internazionali e Ue fanno ricadere la responsabilità sull'ente certificatore. 

La nave aveva una lunga storia alle spalle: costruita nel 1970 dalla Italcantieri a Castellammare di Stabia, fu usata dalla Tirrenia come traghetto per diversi anni. Alla fine degli anni '90, pero', le sue condizioni ormai vetuste spinsero la Tirrenia a venderla. La acquisi' la società saudita El Salam. Pochi anni dopo, il 2 febbraio 2006, la Al-Salam Boccaccio 98 naufrago' nel mar Rosso in seguito a un incendio. A bordo c'erano 1272 passeggeri e 104 membri dell'equipaggio. Si salvarono in 388. 

Quello della Al-Salam non è l'unico caso di naufragio in cui Rina finisce sotto accusa: la società era stata tirata in ballo anche per la tragedia della Costa Concordia, anche se finora non sono stati aperti procedimenti giudiziari a suo carico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Varoufakis diffonde gli audio segreti delle riunioni dell’Eurogruppo. Ue: “Siamo rammaricati”

  • La Nato ‘ordina’ a Bruxelles di comprare più F35

  • “Il Carnevale è antisemita, sia vietato”, Israele contro i carri di Aalst

  • Ok alla fabbrica di auto ecologiche Tesla, ma si disboscheranno 92 ettari di boschi

  • "Stare a letto o passare cinque giorni immersi in vasca", i nuovi studi dell'Esa sull'assenza di gravità

  • Coronavirus, Ue contro Salvini: "Deplorevole uso crisi a fini politici"

Torna su
EuropaToday è in caricamento