rotate-mobile
Sabato, 1 Aprile 2023
Lo stop / Ucraina

Elon Musk taglia l'internet all'Ucraina

Kiev ha utilizzato gratuitamente i satelliti di SpaceX per controllare i droni da combattimento. Ma secondo il patron di Tesla l'accordo non era per scopi militari

Elon Musk ha deciso di limitare l'uso del suo servizio di internet satellitare, Starlink, da parte dell'Ucraina. Il motivo? Kiev ha sfruttato la connessione per controllare i droni che sganciano ordigni. Secondo Gwynne Shotwell, presidente di SpaceX, l'azienda fondata dal magnate sudafricano da ccui dipendono i satelliti di Starlink, l'accordo con Kiev non riguardava lo sfruttamento del servizio per fini militari. E ha quindi deciso di "limitare" l'accesso. Tuttavia, riporta la Bbc, Shotwell non ha specificato quali misure siano state adottate per impedire l'uso di internet da parte dell'esercito.

SpaceX ha iniziato a fornire connessione a Kiev lo scorso febbraio, a seguito dell'invasione russa, con l'obiettivo di supportare la popolazione in un momento in cui le reti internet erano stato gravemente compromesse dal conflitto. I rapporti tra il magnate sudafricano e le autorità ucraine hanno però iniziato a incrinarsi in seguito ad alcune dichiarazioni di Musk su Twitter, presentate come un piano di pace. In sostanza, Musk proponeva che l'Ucraina cedesse definitivamente la Crimea alla Russia, che si tenessero nuovi referendum sotto l'egida dell'Onu per determinare il destino del territorio controllato dal Cremlino e che Kiev accettasse la neutralità.

In seguito, il patron della Tesla ha dichiarato di non essere più disposto a pagare i terminali Starlink nel Paese e ha chiesto al dipartimento della Difesa degli Stati Uniti di finanziare il servizio. Già compromesse, le relazioni tra Elon Musk e il governo ucraino rischiano, con l'ultima mossa di SpaceX, di diventare ancora più tese. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elon Musk taglia l'internet all'Ucraina

Today è in caricamento