Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

Limite antismog di 30 km/h: boom di multe agli autisti dei bus pubblici a Bruxelles

Nel 2014, il canale Rtl pubblicò le immagini di conducenti alla guida con le gambe accavallate sul cruscotto o mentre leggono il giornale sul volante. Ma dietro all'incremento di sanzioni ci sarebbe anche il limite a 30 km/h e il numero di autovelox

Il processo di formazione degli autisti dei bus e tram pubblici di Bruxelles è finito sotto accusa dopo che l’amministrazione locale ha diffuso i dati sulle infrazioni. I dipendenti della Stib, società di trasporto pubblico della capitale belga, nel 2019 sono stati destinatari di 899 multe a fronte delle 591 dell’anno precedente. L’importo totale delle sanzioni, pagate dagli stessi responsabili delle infrazioni stradali, ammonta a circa 42.000 euro.

Le polemiche

Il modo inadeguato di condurre i mezzi pubblici nell’area metropolitana di Bruxelles è finito più volte sotto accusa e la società di trasporto Stib si è trovata più volte a fare i conti con le critiche degli utenti a volte riportate anche dai media locali. Come nel 2014, quando il canale Rtl riportò i video girati di nascosto dai passeggeri e nei quali gli autisti di mezzi pubblici venivano immortalati alla guida con le gambe accavallate sopra il cruscotto o mentre leggono il giornale sul volante. 

Il limite a 30 km/h e le zone pedonali

Le nuove statistiche sulle multe - come riportato dalla testata Bx1 - sono state diffuse dalla ministra alla Mobilità Elke Van den Brandt a seguito di un’interrogazione parlamentare. Dai dati riferiti agli ultimi tre anni emerge una tendenza in aumento del numero di infrazioni. Un incremento “dovuto principalmente alle multe per eccesso di velocità”, ha precisato il Governo della Regione Bruxelles. Tali sanzioni “sono legate in particolare alle zone con limite di 30 km/h e al numero di autovelox, ma anche alle sanzioni amministrative per aver circolato nella zona pedonale di Ixelles”, municipalità con alta densità di aree interdette al traffico in alcuni orari della giornata. In seguito alla nuova polemica, la società di trasporto pubblico Stib ha garantito di aver preso provvedimenti per la formazione del proprio personale di guida a fronte dell’aumento di infrazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limite antismog di 30 km/h: boom di multe agli autisti dei bus pubblici a Bruxelles

Today è in caricamento