rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Il divieto / Spagna

Basta 'liberarsi' in acqua: 750 euro di multa per chi fa pipì in mare

Lo ha stabilito la città di Vigo, nel nord-ovest della Spagna, ma non è chiaro in che modo verrà applicata la norma

Fare pipì in mare sarà punito con una multa di 750 euro. Lo ha deciso l’amministrazione di Vigo, nella regione nord-occidentale della Galizia, in Spagna. Le autorità hanno approvato una legge che vieta "l'evacuazione fisiologica sulla spiaggia o in mare", anche se non sono stati resi noti i dettagli su come verrà applicata la nuova norma, e come si ocntrollerà l'avvenuta violazione.

Con un intervento più ampio è prevista l'introduzione di più strutture pubbliche sulle spiagge che circondano la città, ed è stato vietato l'uso di sapone o shampoo in mare e i frequentatori delle spiagge non potranno neanche lavare gli utensili da cucina in acqua. Il Consiglio comunqle si è anche riservato il diritto di vietare il fumo, cosa già fatta in altre zone del Paese, per incoraggiare una vita sana e prevenire l'inquinamento costiero dovuto ai mozziconi di sigaretta. Le amministrazioni locali della Galizia hanno una certa propensione a regolamentare in modo rigido le spiagge.

A Mino, vicino a La Coruña, le autorità danno la preferenza ai nuotatori e a chi prende il sole, mentre chi vuole praticare altri sport acquatici può farlo solo prima delle 10 del mattino. Vigo non è la prima città a vietare di urinare in mare. La località di San Pedro del Pinatar a Murcia, nel sud-est della Spagna, lo ha vietato nel 2017, così come la nudità, i racchettoni e il “prenotare” un posto in spiaggia lasciando un asciugamano. Chi si rifiuta di coprire le parti intime può rischiare una multa fino a 750 euro.

Accendere un fuoco o un barbecue comporta conseguenze ancora più gravi, con multe fino a 1.500 euro. Le persone che vendono bevande o cibo senza licenza possono essere multate fino a 3mila euro, secondo il codice della spiaggia di San Pedro del Pinatar. Altre leggi sulle spiagge hanno lasciato perplessi molti spagnoli. A Barcellona, Malaga e Palma di Maiorca camminare per strada in bikini (o, per gli uomini, in costume da bagno senza maglietta) può comportare una multa fino a 300 euro. Tuttavia, in altre parti della Spagna le autorità stanno eliminando queste regolamentazioni. La città sudoccidentale di Cadice ha abrogato in aprile una legge che consentiva alla polizia di vietare lo spogliarello in alcune spiagge, il che significa che tutte le sabbie della municipalità sono accessibili ai nudisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta 'liberarsi' in acqua: 750 euro di multa per chi fa pipì in mare

Today è in caricamento