Moschee turche trasmettono Bella Ciao durante il Ramadan. Ankara: "Indagini sul sabotaggio"

Il canto partigiano risuona per alcuni istanti per le strade di Smirne, poi intervengono le autorità religiose e le forze di polizia per trovare i responsabili. Ma i video spopolano sul web. Spotify: "Brano popolare in tutto il mondo anche grazie alla serie tv Casa di Carta

Foto: profilo Twitter @haveneverbeen

Nella città turca di Smirne, in pieno Ramadan, al posto dell’Adhan tradizionale, cioè i versi rituali della preghiera islamica, alcune moschee del centro hanno diffuso le note del canto partigiano Bella Ciao. Le immagini della bravata o dell’atto di protesta - non ci sono ancora informazioni su chi ha organizzato la trasmissione clandestina - circolano da ore sul web, mentre le autorità di Ankara hanno subito cercato di mettere a tacere la notizia, così come è stato fatto coi minareti di Smirne. 

Le indagini in corso

Come riferito dai media locali, la Direzione locale per gli affari religiosi, che dipende dalla presidenza della Repubblica, ha subito denunciato il sabotaggio e avviato un'indagine interna. Un fascicolo è stato aperto anche dalla procura di Smirne, determinata a indagare - secondo quanti si apprende - non solo sull'episodio, ma anche sui post condivisi sui social network

Musica italiana famosa all'estero

A rendere popolare il canto partigiano, oltre alla diffusione dei valori della Resistenza, è stata la serie tv Casa di Carta (Casa de Papel, nella sua versione in lingua originale). La colonna sonora della serie ambientata principalmente in Spagna include diversi titoli italiani. Oltre a Bella ciao, nella serie ci sono scene con le note di sottofondo di Ti Amo di Umberto Tozzi e Centro di Gravità Permanente di Franco Battiato. 

Il successo di Bella Ciao

La app di musica in streaming Spotify, che ha analizzato i trend di ascolto di Bella Ciao, spiega che “il canto popolare italiano diventato la colonna sonora dei partigiani, è tuttora cantato in molte parti d'Europa come inno alla ribellione nei confronti delle ingiustizie”. “E all'interno della serie in streaming La Casa di Carta - prosegue la nota - Bella Ciao è diventata simbolo della rivoluzione dei protagonisti, capitanati da il Professore e Berlino”. Dal debutto della serie tv nel 2017, gli ascolti del brano nelle sue molteplici versioni hanno superato su Spotify i 280 milioni di stream. Inoltre, il brano è stato inserito in oltre 583.000 playlist. Sul podio degli ascolti si trovano la Germania, i Paesi Bassi e il Brasile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

Torna su
EuropaToday è in caricamento