rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Germania

Tre morti e auto in fiamme: il bollettino del Capodanno in Europa

Germania, Austria e Olanda riportano vittime causate dai botti (vietati). Mentre a Bruxelles quasi 400 interventi della polizia per atti di vandalismo

Tre morti per l'esplosione di fuochi d'artificio in Germania, Austria e Olanda. Auto in fiamme e mezzi pubblici vandalizzati in Belgio. È il bollettino (parziale) dei festeggiamenti di Capodanno in Europa, dove migliaia di persone hanno sfidato divieti e restrizioni provocando vittime e danni. 

In Olanda, per esempio, i botti di fine anno sono stati vietati dalle autorità di tutto il Paese. La polizia, alla vigilia di Capodanno, aveva avvertito di non avere le forze a suffcienza per far rispettare il divieto. Nonostante questo, le forze dell'ordine hanno sequestrato 180mila chili di fuochi d'artificio, un record per i Paesi Bassi. Ma il divieto, come riporta Nos, è stato ampiamente aggirato: un bambino di 12 anni è rimasto ucciso e un altro è stato gravemente ferito ad Haaksbergen, nell'est del Paese, a causa dello scoppio di un "martello", un gioco pirotecnico improvvisato da un uomo, che è stato arrestato.

Stessa situazione in Germania, dove si registrano diversi incidenti causati dai fuochi d'artificio, in barba ai divieti. Anche qui c'è stata una vittima, un uomo di 37 anni, morto a Hennef, vicino a Bonn. Nello stesso incidente un 39enne è rimasto gravemente ferito e portato in ospedale. In Austria, un uomo di 23 anni è morto a sud-ovest di Vienna e altre tre persone sono rimaste ferite. 

Oltre ai morti e ai feriti per i botti, il bollettino europeo annovera diversi atti di vandalismo e scontri con la polizia. Sempre in Olanda, circa 100 persone sono state arrestate. Nel Friesland, a Tzummarum, uno scontro tra la polizia antisommossa e un gruppo di giovani che avevano appiccato un incendio in strada si è concluso con una rivolta contro i vigili del fuoco e l’arrivo dei nuclei antisommossa, scrive 31mag. Scene simili di guerriglia urbana sono state segnalate in altre aree del Paese e nel vicino Belgio.

Qui, nella capitale Bruxelles, la polizia ha comunicato quasi 400 interventi. In diverse parti della città, alcune auto sono state date alle fiamme, mentre sui social rimbalzano diversi video che ritraggono gruppi di giovani assalire bus e tram, e vandalizzarli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre morti e auto in fiamme: il bollettino del Capodanno in Europa

Today è in caricamento