Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

A che servono le monetine da 1 e 2 centesimi? L’Ue pensa all'abolizione entro il 2021

Bruxelles apre una consultazione online per comprendere cosa ne pensano i cittadini, le imprese e le autorità dei 'ramini' di piccolo taglio. Tra le opzioni sul tavolo, una norma per l'arrotondamento dei prezzi e l'addio alle monetine

La Commissione europea entro la fine del 2021 potrebbe fare una proposta di abolizione delle monete da 1 e 2 centesimi di euro. È quanto emerge dall’apertura di una nuova consultazione nella giornata di oggi con la quale l’esecutivo europeo intende comprendere, con un'ampia gamma di parti interessate - comprese le altre istituzioni europee, le autorità nazionali competenti, i consumatori e la società civile - la vera utilità delle monete di piccolo taglio, note in Italia anche come ‘ramini’.

Il periodo di riflessione e confronto tra Bruxelles e chiunque vorrà partecipare durerà 15 settimane e si svolgerà nell’agorà digitale del sito della Commissione dove risultano già una quarantina di pareri arrivati nelle prime ore dall'apertura ai contributi. 

La valutazione riguarda la legislazione dell’Ue, per essere precisi il regolamento 651 del 2012, che impone alla Commissione di esaminare periodicamente e attentamente l'uso di diverse denominazioni di monete in euro rispetto ai criteri di costo e accettabilità da parte del pubblico.

Sulla base di questa nuova valutazione l’esecutivo Ue deciderà alla fine del 2021 se adottare o meno una proposta legislativa sulle regole di arrotondamento uniformi per i pagamenti in contanti nella zona euro, ed eventualmente ritirare dalla circolazione le monete da 1 e 2 centesimi, che in questo caso diventerebbero dei modesti pezzi da collezione per gli appassionati di numismatica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A che servono le monetine da 1 e 2 centesimi? L’Ue pensa all'abolizione entro il 2021

Today è in caricamento