rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Il patto / Turchia

Dall'Ue 1,2 miliardi di euro alla Turchia per fermare i migranti

Sono i fondi stanziati quest'anno all'interno del patto tra Bruxelles e Ankara per la gestione dei flussi e per ospitare nei campi profughi milioni di rifugiati soprattutto siriani

Dall'inizio dell'anno la Commissione europea ha dato 1,2 miliardi di euro alla Turchia per i migranti, all'interno del patto sottoscritto nel 2016 con cui Bruxelles ha di fatto appaltato ad Ankara la gestione dei flussi. L'esecutivo oggi ha dato il via libera a un ulteriore stanziamento da 220 milioni, portando a 1,235 miliardi l'assistenza complessiva per il 2022. "Questo pacchetto di assistenza dimostra che l'Ue continua a mantenere il suo impegno a cooperare con la Turchia per ospitare i rifugiati e affrontare i flussi migratori illegali", ha dichiarato Olivér Várhelyi, commissario per il Vicinato e l'Allargamento, che ha auspicato che ci siano ancora "maggiori sforzi per fermare i flussi migratori irregolari, aumentare il numero di reinsediamenti e riprendere i rimpatri dalle isole greche".

Come nuovo elemento di questo pacchetto, ha spiegato l'esponente dell'esecutivo comunitario, "lavoreremo per sostenere la sicurezza delle frontiere orientali della Turchia per prevenire la migrazione irregolare, mobilitando 220 milioni di euro, attraverso la fornitura di attrezzature di sorveglianza all'avanguardia". Dal 2015 la Turchia ospita la più grande comunità di rifugiati al mondo, circa 4 milioni di persone, di cui 3,6 milioni di siriani 330mila migranti provenienti da altri Paesi.

Da allora l'Ue ha mobilitato 9,5 miliardi di euro per i rifugiati e le comunità ospitanti della penisola anatolica. Questo include lo Strumento per i rifugiati in Turchia, del valore di 6 miliardi di euro, di cui 3 miliardi provenienti dal bilancio comunitario 3 dagli Stati membri. Fino ad oggi sono stati erogati oltre 4,9 miliardi di euro dalla dotazione di questo strumento. Nel 2020 poi Bruxelles ha stanziato oltre 535 milioni di euro in finanziamenti umanitari ponte per i rifugiati in Turchia.

A seguito del Consiglio europeo del 24-25 giugno 2021, che ha chiesto la continuazione della collaborazione per il periodo 2021-2023, la Commissione ha proposto nel luglio 2021 di stanziare altri 3 miliardi di euro in Turchia come parte di un più ampio pacchetto di 5,7 miliardi di euro a sostegno dei rifugiati nella regione. Una prima quota di 860 milioni di euro di questa dotazione aggiuntiva è già stata adottata nel 2021, mentre il resto sarà impegnato nel 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Ue 1,2 miliardi di euro alla Turchia per fermare i migranti

Today è in caricamento