Migranti, gli sbarchi restano nei porti italiani

Deluse le speranze del governo Conte dopo gli ultimi vertici Ue: per il momento la missione Sophia non cambia e il nostro Paese continuerà a farsi carico degli arrivi nella stagione estiva

Non sono bastate le missioni del premier Giuseppe Conte a Bruxelles e quella del ministro degli Interni Matteo Salvini a Innsbruck: per il momento, i migranti che partono dal Nord Africa continueranno a sbarcare nei porti italiani, come previsto dal mandato di Sophia, la missione Ue per la guardia costiera e il controllo della frontiera mediterranea. E' quanto emerge dalla riunione del Comitato politico e di sicurezza dell'Unione europea. 

La bozza Ue

La bozza del documento Ue sulla revisione della missione Sophia non contiene infatti novità sull'allargamento dei porti di sbarco dei migranti ad altri Paesi oltre l'Italia. La proposta del governo Conte di una modifica sui porti lascia ancora piuttosto freddi i partner europei, stando a quanto appreso da fonti diplomatiche a Bruxelles. Tanto che nel documento, inviato agli Stati membri già il 27 luglio scorso, non si fa cenno ai porti di sbarco dei migranti salvati in mare dalle navi militari comunitarie.

Responsabilità condivisa?

Bruxelles sottolinea la necessità di accordo tra gli Stati nel quadro della responsabilità condivisa, in linea con i risultati del consiglio Ue di fine giugno. L'Italia ha più volte ribadito la sua posizione: Roma propone di cambiare le regole della missione europea che prevede l'attracco nel nostro Paese delle navi che soccorrono migranti in mare. L'Italia chiede l'apertura anche dei porti di altri Paesi membri, tra cui quelli che si affacciano sul Mediterraneo, per smistare anche l'esame delle domande di asilo, sempre su base volontaria, come deciso dal Consiglio europeo di fine giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Italia isolata

Nella riunione del Comitato politico e di sicurezza del 19 luglio scorso, ricorda l'Agi, l'Italia annuncio' di non voler più applicare le regole dell'operazione Sophia sugli sbarchi, trovandosi pero' isolata. Il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha assicurato che durante il periodo necessario a raggiungere una revisione delle regole operative di Sophia, l'Italia garantirà comunque l'approdo nei suoi porti alle persone salvate dalle navi della missione europea. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento