Migranti, ora anche la Spagna chiede aiuti all'Ue

Il governo di Madrid ha approvato misure d'urgenza per far fronte agli arrivi dal Nord Africa sulla rotta occidentale del Mediterraneo

Anche la Spagna, dopo l'Italia, chiede all'Ue di intervenire sulla questione dei migranti per far fronte a quella che ritiene una vera e propria emergenza. Il governo spagnolo, infatti, ha approvato misure d'urgenza per far fronte agli arrivi di migranti dal Nord Africa sulla rotta occidentale del Mediterraneo, arrivi definiti "inattesi e massicci": secondo il governo di Madrid, nei prossimi tre mesi sono attese più di diecimila persone sulle coste andaluse.

Le contromisure di Madrid

Il governo acquisterà più di 10mila kit di abbigliamento e di igiene personale, cinquemila coperte, lenzuola cuscini e asciugamani per quasi 768mila euro di spesa; e acquisterà anche mobili, sedie e scaffali. Ma le spese maggiori sono previste nei settori di sanità, pulizia, interpreti ed energia. In tutto il governo prevede di spendere tre milioni e mezzo di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aiuti Ue

Intanto la Spagna ha anche chiesto alla Commissione europea aiuti di emergenza e la richiesta è all'esame di Bruxelles, ha fatto sapere la portavoce comunitaria all'Interno, Natasha Bertaud. L'esecutivo comunitario "è al corrente" e "segue" la situazione sulla rotta del Mediterraneo occidentale, ha aggiunto la portavoce in riferimento all'aumentato flusso migratorio verso la Spagna, una situazione che "non è nuova", ha aggiunto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Dal punto di vista economico la strategia dell'immunità di gregge in Svezia ha pagato

  • In Francia mascherine anche all'aperto, i medici: "Assurdo per chi fa jogging"

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Oltre mille nuovi casi al giorno in Germania, mai così tanti da maggio

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento