Sabato, 13 Luglio 2024
Nuova tragedia in mare / Grecia

Peschereccio carico di migranti affonda al largo della Grecia

Il barcone era diretto in Italia. I morti sono almeno 78, circa 100 persone sono state messe in salvo, ma potrebbero esserci molti dispersi

Un barcone carico di migranti è affondato di fronte alle coste della Grecia, all'altezza della cittadina di Pylos, nel Peloponneso. I morti sono almeno 78. Lo rende noto la guardia costiera greca precisando che finora sono state messe in salvo circa 100 persone che sono state trasferite a Kalamata. I sopravvissuti avrebbero detto che l'imbarcazione era partita da Tobruk, in Libia. Secondo Ekathimerini vi erano oltre 400 persone a bordo del peschereccio.

Nel comunicato si specifica che le autorità greche sono state informate ieri della presenza di un'imbarcazione "con un grande numero di stranieri a bordo". Il peschereccio era stato avvistato da un aereo di Frontex e da due navi che passavano nella zona "senza che questo richiedesse assistenza", affermano dalla guardia costiera.

Sempre nella nota viene poi riferito che in serata una barca della guardia costiera si sarebbe avvicinata per consegnare del cibo, ma i migranti - questo sostengono le autorità greche - avrebbero "rifiutato qualsiasi tipo di aiuto" esprimendo "il desiderio di proseguire il viaggio fino in Italia". La guardia costiera è rimasta nelle vicinanze e quando "alle prime luci del giorno, il peschereccio si è rovesciato ed è affondato" è scattata, riferiscono le autorità greche, "un'ampia operazione di ricerca e soccorso".

Continua a leggere su Today...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschereccio carico di migranti affonda al largo della Grecia
Today è in caricamento