Migranti e marijuana: Frontex prende in mano i confini dell'Albania

Accordo tra la Commissione Ue e Tirana. L'Agenzia Ue si occuperà di contrastare i flussi di migranti e il traffico di sostanze stupefacenti. L'intesa con l'Albania servirà da modello per gli altri paesi dei Balcani

Tirana. EPA/MALTON DIBRA

Frontex prende il controllo delle frontiere dell'Albania. Oggi a Tirana il commissario europeo per le migrazioni, gli affari interni e la cittadinanza Dimitris Avramopoulos ha infatti firmato con le autorità albanesi l'accordo per la gestione dei confini fra il paese balcanico e l'Agenzia Ue delle guardie di frontiera e costiera. L'obiettivo dell'intesa è quello di potenziare l'azione di contrasto all'immigrazione irregolare e il traffico di sostanze stupefacenti, marijuana in primis.

Gestione dei flussi migratori

L'intesa prevede "una migliore gestione deI flussi migratori irregolari e permetterà la presenza sul territorio albanese di squadre di Frontex", ha affermato Avramopoulos, a margine di una conferenza stampa congiunta col ministro dell'Interno albanese Fatmir Xhafaj. Si tratta del primo accordo del genere che l'Ue raggiunge con i Paesi dei Balcani occidentali.

Accordo con l'Albania modello per altri paesi dei Balcani

"Spero possa servire da modello per la conclusione dei negoziati in corso anche con la Serbia e l'ex repubblica jugoslava della Macedonia", ha aggiunto Avramopoulos. Il commissario europeo e il ministro albanese hanno firmato anche un accordo di cooperazione nella lotta al narcotraffico "che renderà possibile all'Albania di accedere ai fondi europei dedicati alle politiche contro le sostanze stupefacenti".

Non più terra di marijuana

Tirana infatti "è fermamente decisa a fare si che il Paese non sia più nella mappa dei paesi in cui viene coltivata la marijuana", ha affermato da parte sua Xhafaj. Lo scorso anno il fenomeno si è drasticamente ridotto, grazie anche alla stretta collaborazione con la Guardia di Finanza italiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avramopoulos si e' detto "colpito da quanto è stato raggiunto in relazione alle questioni della sicurezza" e ha sottolineato che alla luce della strategia di allargamento presentata la scorsa settimana dalla Commissione europea "l'Albania ha ormai una finestra ed un'opportunità storica per legare strettamente il suo futuro all'Ue". Tirana spera infatti di ottenere il via libera ai negoziati di adesione all'Unione europea nei prossimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Omicidi e guerre tra narcotrafficanti: in Svezia e Olanda è emergenza criminalità

  • Casi in aumento ma ai ravers non importa: tekno party con 10mila persone

  • "Le mascherine riducono anche la gravità del coronavirus per chi le indossa"

  • Per fermare il coronavirus in Galizia vietato anche fumare per strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento