menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti, diminuiscono le richieste di asilo in Europa

La stima arriva dall'Easo. Siria, Afghanistan, Iraq, Pakistan e Nigeria sono i principali paesi da cui provengono i richiedenti

Il numero di domande di protezione internazionale presentate nell'Unione europea nel giugno 2018 è diminuito di 1.600 unita' rispetto al mese precedente. La stima arriva dall'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (Easo), secondo cui Siria, Afghanistan, Iraq, Pakistan e Nigeria sono i principali paesi da cui provengono i richiedenti.

In particolare, si legge ancora in un report pubblicato oggi, siriani e afghani hanno presentato un numero di domande inferiore, anche se di poco, rispetto a maggio 2018, mentre la domanda di iracheni e pakistani e' aumentata rispettivamente del 6 e del 14 per cento. Per quanto riguarda i venezuelani, nel primo semestre di quest'anno, le domande sono aumentate in modo costante, tuttavia nel mese di giugno si e' assistito ad una riduzione del 30 per cento.

A giugno tra tutti i richiedenti asilo, il 2,5 per cento era rappresentato da minori non accompagnati. Per quanto riguarda le richieste accolte, lo status di rifugiato è stato concesso nel 63 per cento dei casi, e nel 37 per cento la protezione sussidiaria. I tassi di riconoscimento più elevati riguardano i cittadini provenienti da Siria (86 per cento), Eritrea (83 per cento) e gli apolidi (60 per cento). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento