Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Attentato a Strasburgo, Costa (Pd) a Tajani: “Intitoliamo una sala ad Antonio e Bartek”

L’eurodeputata chiede un tributo ai due giornalisti uccisi e propone anche una borsa di studio per i giovani che raccontano l’Ue ai loro coetanei

Antonio Megalizzi

A un mese dall’attentato terroristico ai mercatini di Natale di Strasburgo, il Parlamento europeo si prepara a tornare nella capitale dell’Alsazia per la prima seduta plenaria del 2019. In quel tragico 11 dicembre persero la vita anche i giornalisti Antonio Megalizzi e Bartek Orent-Niedzielski, in quei giorni impegnati a raccontare i dibattiti e le decisioni votate dall’Eurocamera. In ricordo dell’impegno dei due giovani reporter, l’eurodeputata del Pd Silvia Costa chiede al presidente del Parlamento Tajani di onorarne la memoria.

La Costa propone di intitolare a Megalizzi e Orent-Niedzielski una sala del Parlamento europeo e di istituire una borsa di studio “per giovani operatori dell’informazione che parlino dell'Europa ai loro coetanei, proprio come facevano Antonio e Bartek”.  “Vorrei sapere, inoltre”, prosegue l’esponente del Partito Democratico, “se il Parlamento ha in animo altre azioni a concreto sostegno della bella attività di Europhonica, il network delle radio universitarie che vedeva impegnati Antonio e Bartek e che intende continuare la loro missione”. La lettera, indirizzata direttamente al presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, riprende le proposte espresse da più parlamentari nei giorni successivi all’attacco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato a Strasburgo, Costa (Pd) a Tajani: “Intitoliamo una sala ad Antonio e Bartek”

EuropaToday è in caricamento