menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto ansa EPA/Alonso Cupul

Foto ansa EPA/Alonso Cupul

Malta pronta a riaprire grazie ai vaccini, e pagherà i turisti che andranno in vacanza sull'isola

Per il soggiorno in una struttura della nazione si riceveranno fino a 200 euro tra sconti da parte dell'hotel e soldi che verranno dati direttamente dal governo. E chi ha ricevuto le dosi potrà entrare nel Paese senza restrizioni

Malta per far ripartire la sua economia duramente messa alla prova dalla pandmeia di coronavirus ha bisogno di puntare sulla sua risorsa più preziosa: il turismo. E per questo la piccola isola del Mediterraneo ha deciso che è addirittura disposta a pagare tutti coloro che decideranno di passare lì le vacanze questa estate.

Le vaccinazioni

Malta è la nazione dell'Unione europea in cui sono state vaccinate più persone in rapporto ala popolazione. Certo ci vivono solo poco più di 500mila abitanti, ma di questi oltre il 56 per cento è stato immunizzato. Questa sta permettendo una graduale riapertura che si prevede potrebbe essere quasi totale entro l'estate e per questo dal primo giugno è prevista la riapertura dei confini, eliminando anche tutte le restrizioni e la necessità di fare test all'ingresso per chi ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino. Il Paese ha attirato oltre 2,7 milioni di visitatori stranieri nel 2019, ma le cifre sono diminuite di oltre l'80 per cento da quando è scoppiata la pandemia. Ora grazie a un programma messo in campo dal governo tutti coloro che prenoteranno un hotel a cinque stelle riceveranno 100 euro dall'autorità del turismo di Malta, con l'albergo che a sua volta offrirà uno sconto di altri 100 euro, portando a un risparmio totale di 200 euro. Gli ospiti delle strutture a quattro stelle avranno uno sconto totale di 150 euro, e quelli delle strutture a tre stelle riceveranno un incentivo fino a 100 euro. Coloro che soggiorneranno sull'isola di Gozo, a 25 minuti di traghetto al largo della costa di Malta, avranno un ulteriore 10 per cento di sconto sulla prenotazione.

Gli albergatori: "Siamo pronti a riaprire"

Il programma sarà sostenuto da un investimento di 3,5 milioni da parte del governo. Gli hotel che desiderano partecipare all'iniziativa dovranno prima dichiarare il loro interesse presso le autorità e l'incentivo finanziario verrà distribuito ai turisti direttamente da loro. L'associazione maltese che rappresenta i ristoranti e gli alberghi ha accolto con favore l'annuncio , con il suo presidente, Tony Zahra, che ha affermato che "il settore del turismo si sta preparando per garantire che superi il periodo di 12 mesi più difficile dall'inizio degli anni Sessanta. Il nostro obiettivo è ristabilire le isole maltesi come destinazione sicura e di qualità nel più breve tempo possibile". Il ministro del Turismo, Clayton Bartolo, ha annunciato che dal primo giugno 18 compagnie aeree intendono riprendere i voli per l'isola, con una capacità che sarà di circa il 70per cento dei livelli pre Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento