Meloni a Bruxelles con i conservatori “sovranisti”, ma senza Salvini

Fratelli d’Italia aderisce all'Ecr: “Saremo ponte tra i popolari e il gruppo di Le Pen e Lega”. Festeggia Fitto: “La nostra famiglia si è arricchita”

ANSA/CLAUDIO PERI

I sovranisti italiani sono destinati a sedersi in banchi diversi nel prossimo Parlamento europeo, i cui membri verranno scelti con le elezioni di fine maggio. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha infatti deciso di aderire al gruppo dei Conservatori e riformisti europei di cui fa già parte l'ex Forza Italia Raffaele Fitto. Quest’ultimo ha salutato con entusiasmo la visita a Bruxelles della nuova collega di partito europeo: “La famiglia dei Conservatori e riformisti europei si è arricchita di un'autorevole e significativa presenza politica con l'adesione del leader nazionale di Fratelli d’Italia” ha dichiarato il politico pugliese. 

“Siamo pronti a sfidare l'Europa di Bruxelles e a costruire un'Europa che sappia difendere l'identità, i confini, l'economia reale”, ha affermato Meloni. L’esponente di Fdi ha inoltre evidenziato che l’adesione del suo partito “è anche un passo importante verso la nascita del grande movimento dei conservatori e riformisti. Qui ci sono anche Fitto e altri parlamentari che ci stanno aiutando in questo percorso”, ha sottolineato la deputata.  “Ciò non toglie”, ha precisato la Meloni, “che si possano costruire delle alleanze”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro obiettivo – ha continuato - è quello di dare vita nel prossimo Parlamento europeo a un cambio di passo importante, attraverso la costruzione di un'alleanza che vada dai popolari ai sovranisti”. L’esponente della destra italiana ha espresso l’auspicio che “i popolari assumano sempre più le sembianze di Viktor Orban”, ed ha assicurato che il soggetto politico europeo di cui farà parte potrà assumere il compito di fare da “ponte fondamentale di dialogo tra i popolari e il gruppo di Marine Le Pen e Matteo Salvini”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • Duemila pellegrini ebrei bloccati al confine ucraino, Kiev accusa: "Li spinge la Bielorussia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento