Migranti, Magid (Verdi): “Salvini vigliacco, volta le spalle a bambini che affogano”

L’intervento dell’eurodeputato scatena urla e proteste della destra in Parlamento: “Carola rappresenta l'Europa giusta”. Il vicepresidente Wieland riprendere l’ecologista: "Si tolga il cappello"

Magid Magid © European Union 2019

“Il futuro dell'Europa sarà definito dal coraggio o dalla codardia, dalla compassione o dall'insensibilità, dalla speranza o dalla paura”. Esordisce così l’eurodeputato inglese di origini somale, Magid Magid, uno dei politici più alla ribalta in questa prima parte della nuova legislatura. Già finito sotto i riflettori come presunta vittima di discriminazione, stavolta il deputato ecologista ha scatenato le ire della destra all’Eurocamera per le dure parole indirizzate al ministro dell’Interno e leader della Lega. “Matteo Salvini è un vigliacco”, ha scandito durante la sessione plenaria a Strasburgo.

Il video del suo intervento in poche ore è diventato virale, superando le 40mila visualizzazioni e mille condivisioni. “Carola Rackete - ha proseguito l'esponente dei Verdi - ha coraggiosamente navigato nelle profondità del cimitero del Mediterraneo per strappare degli esseri umani dalle fauci della morte”. “È lei l'incarnazione vivente di un'Europa più giusta e più gentile”. 

Le parole su Salvini

“Al contrario - ha sottolineato Magid - Matteo Salvini è un vigliacco che si vanta di detenere e arrestare una persona che ne ha salvate altre e che decide di trasformare in nemici le vittime della guerra e coloro che non hanno più nulla”. “Che genere di uomo guarda un bambino annegare e ansimare e gli volta le spalle?” ha chiesto al Parlamento scatenando le ire dei parlamentari della destra, che hanno iniziato a protestare. “A Salvini e ai suoi sostenitori - ha concluso Magid - voglio dire che perderanno su tutti i fronti, sconfitti da coloro che sapranno dimostrare di avere il coraggio nel cuore”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LEGGI ANCHE: Da rifugiato politico a eurodeputato

L'eurodeputato che porta il cappello

L'eurodeputato di turno per presiedere il dibattito parlamentare, il tedesco Rainer Wieland, è rimasto in silenzio durante l’intervento del deputato ecologista, più volte interrotto dalle contestazioni degli esponenti del gruppo Identità e Democrazia (di cui fanno parte anche la Lega e Rassemblement National di Marine Le Pen). Al termine del discorso, Wieland ha però ripreso Magid per l’abbigliamento, giudicato poco consono all’Aula: “Forse sono un po’ tradizionalista - ha detto il vicepresidente dell'Eurocamera - ma le sarei grato se si togliesse il cappello quando interviene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • "Giustizia per Chico Forti", FdI chiede all'Ue di attivarsi per l'italiano detenuto negli Usa da 20 anni

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento