rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

Macron colpito (ancora) da un uovo: tutte le contestazioni al Presidente

Già nel 2017 l'allora candidato all'Eliseo venne contestato allo stesso modo. Mentre lo scorso giugno è stato persino schiaffeggiato

Le contestazioni, anche eclatanti, ai presidenti della Repubblica non sono certo una novità in Francia. Ma Emmanuel Macron potrebbe essere ricordato come il capo di Stato recordman per aggressioni subite: l'ultimo caso è stato il lancio di un uovo che lo ha colpito mentre visitava una fiera a Lione, in una tappa a metà tra visita istituzione e campagna elettorale.

Già, perché in Francia si voterà a breve per il rinnovo di Parlamento, governo e, soprattutto, presidenza dell'Eliseo. E Macron è in corsa per la riconferma. Come nel 2017, quando si candidò per la prima volta alla guida del Paese, anche stavolta Macron deve fare i conti con una contestazione a colpi di lanci di uova. Era successo nel 2017, al Salone dell'Agricoltura, e, visto com'è andata, quell'uovo portò fortuna.

A differenza di allora, quando tuorlo e albume macchiarono Macron facendo il giro del mondo, stavolta l'uovo non si è spiaccicato sul presidente. E magari questo non è un buon segno. Come non lo è stato lo schiaffo che l'inquilino dell'Eliseo ha ricevuto lo scorso giugno mentre visitava Tain: lo schiaffeggiatore e contestatore, tale Damien Tarel, è stato poi condannato a quattro mesi di carcere. A settembre, invece, le contestazioni si erano limitate a dei sonori "buu" e fischi mentre visitava una scuola. Mentre a luglio, a fare infuriare Macron erano stati alcuni cartelloni, promossi da un no-vax, che lo raffiguravano come un moderno Hitler per le sue scelte sulla campagna vaccinale e sul Green pass. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macron colpito (ancora) da un uovo: tutte le contestazioni al Presidente

Today è in caricamento