rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
La richiesta dei giudici / Paesi Bassi

"Fate lavorare i richiedenti asilo come consentito ai rifugiati ucraini"

Dalla sentenza emerge la disparità di trattamento tra i profughi della guerra e gli altri migranti

Far lavorare a tempo pieno i richiedenti asilo conviene sia a loro che ai Paesi Ue. Una sentenza dei giudici olandesi ha criticato le regole che fissano una serie di restrizioni per i migranti che vogliono lavorare mentre aspettano una risposta sulla protezione internazionale. I giudici di Arnhem, città a sudest di Amsterdam, hanno stabilito che un richiedente asilo nigeriano di 25 anni dovrebbe essere autorizzato a lavorare più delle 24 settimane all'anno consentite dalle attuali regole e che l'agenzia statale per il lavoro olandese dovrebbe concedergli un nuovo permesso di lavoro. 

L'uomo, di nome Elvis, nel 2020 è arrivato con la sua compagna in Olanda, dove ha trovato alloggio in un centro per rifugiati a Harderwijk. Come riportato da Dutch News, Elvis ha poi trovato lavoro in un mattatoio della zona disposto ad assumerlo con regolare contratto. Ma, in base alle norme vigenti, i richiedenti asilo che non hanno ottenuto il permesso di soggiorno non possono lavorare più di 24 settimane all'anno finché la loro richiesta per ottenere lo status di rifugiato non viene accolta. Dopo aver presentato la richiesta devono anche aspettare nove mesi prima di poter lavorare, secondo la normativa olandese.

Norme simili sono presenti in tanti Paesi Ue e sono pensate per evitare che gli stranieri 'rubino' il lavoro alla manodopera locale. Con questo sistema si vuole anche impedire ai richiedenti asilo di avere potenzialmente diritto alle indennità di disoccupazione. I rifugiati ucraini, al contrario, non devono affrontare queste lungaggini e possono essere subito assunti in tutti i Paesi Ue.

 "Qui sfruttano e senza raccomandazione non lavori", e i profughi ucraini lasciano l'Italia

La Corte ha stabilito che l'attuale situazione nei Paesi Bassi è in contrasto con le norme europee che affermano che i richiedenti asilo dovrebbero avere accesso al mercato del lavoro, in modo che diventino autosufficienti e siano meglio integrati nella società. L'agenzia del lavoro olandese ha affermato che sta studiando la sentenza a stretto contatto con i funzionari del ministero competente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fate lavorare i richiedenti asilo come consentito ai rifugiati ucraini"

Today è in caricamento