rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La storia / Regno Unito

Lasciò la moglie per la rifugiata ucraina, ora le fa da badante perché sta perdendo la vista

La giovane ucraina ha subito un'operazione agli occhi per un'infezione contratta durante il suo viaggio verso il Regno Unito, lui ha lasciato il lavoro per prendersi cura di lei a tempo pieno

Aveva lasciato sua moglie per scappare con una rifugiata ucraina che aveva accolto in casa sua solo solo 10 giorni prima, adesso ha lasciato anche il lavoro per farle da badante, visto che sta perdendo la vista. Il 29enne Tony Ganett, ha dovuto abbandonare il uso impiego per prendersi cura a tempo pieno della giovane Sofiia Karkadym, che era scappata dagli orrori nella sua città natale Lviv, all'inizio dell'invasione russa ordinata da Vladimir Putin. Durante il viaggio verso il Regno Unito, mentre era in Germania, ha contratto un'infezione agli occhi, adesso ha avuto un'operazione agli occhi che l'ha lasciata parzialmente cieca, anche se dovrebbe poter recuperare la vista tra diversi mesi, se le cose andranno bene.

L'uomo, di Bradford nel West Yorkshire, ha raccontato a Metro: "Ho abbandonato il lavoro per diventare il suo badante a tempo pieno. Poiché non ha ancora ricevuto un numero di assicurazione nazionale e non può lavorare, ho dovuto pagare tutto da solo". "Non ricevo nulla per il fatto di essere il suo badante, perché lei non chiede sussidi. Ma è la cosa giusta da fare, non posso essere un uomo senza occuparmi della mia donna”. "Per noi non è una questione di soldi, vogliamo solo rimetterci in piedi e iniziare il nostro nuovo capitolo di vita il prima possibile". La loro storia ha creato un forte dibattito e anche molta indignazione, con attestati di solidarietà alla ex moglie di lui, Lorna, e attacchi alla rifugiata ucraina, che è stata addirittura sconfessata dalla sua stessa famiglia.

"La gente la dipinge come una cattiva donna che è venuta nel Regno Unito e ha rubato un uomo britannico. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità. È stata una decisione reciproca”, ha affermato Ganett, che ha sostenuto che avrebbe lasciato comunque sua moglie poiché “ne avevo abbastanza di lei”. Riferendosi a Sofiia ha poi detto: "Inizialmente volevo solo aiutarla e quello che è successo dopo è successo, ma bisogna essere in due per ballare il tango. Sui social media la chiamano sfascia famiglie, ma lei non lo è".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciò la moglie per la rifugiata ucraina, ora le fa da badante perché sta perdendo la vista

Today è in caricamento