menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La destra blocca il matrimonio gay in Svizzera, il Paese deciderà con un referendum

I cittadini avranno l'ultima parola sulla possibilità che le coppie omosessuali possano sposarsi dopo che gli oppositori del provvedimento hanno raccolto le firme necessarie per convocare la consultazione

La Svizzera dovrà decidere con un referendum se nel Paese dovrà essere legalizzato o meno il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Nonostante il 18 dicembre scorso il Parlamento della nazione abbia adottato una legge che prevede che coppie omosessuali possano sposarsi, il provvedimento è stato bloccato dalla destra conservatrice dell'Unione democratica di Centro (Udc) che è riuscita a superare la soglia delle 50mila firme necessarie per richiedere un referendum. Prima dell’approvazione del disegno di legge le coppie gay potevano registrare la loro unione come "unioni registrate" che non conferivano loro gli stessi diritti del matrimonio. Attualmente, invece, possono sposarsi a tutti gli effetti ed avere accesso anche alla donazione di sperma. Ma per l'Udc, il primo partito in Svizzera, è "intollerabile mettere sullo stesso piano un matrimonio con una forma di convivenza". Come riporta Reuters, il fronte del no ha definito queste unioni "falsi matrimoni", dicendo che solo un uomo e una donna possono sposarsi. Il governo di Berna ha certificato che gli oppositori avevano raccolto abbastanza sostegno per indire un referendum nell'ambito del sistema nazionale di democrazia diretta poiché hanno ottenuto ben 61mila firme. Per questo, a maggio sarà scelta una data per il voto, che potrebbe arrivare al più presto a settembre, ha detto un portavoce.

Come spiega Euronews, la legge del 18 dicembre 2020, che oltre a legalizzare le unioni gay aveva anche permesso alle persone transgender di cambiare il loro genere legale, era stata approvata dopo una lunga battaglia parlamentare e grazie al massiccio sostegno del partito dei Liberali Verdi. Inoltre, pur non includendo disposizioni per consentire alle coppie dello stesso sesso di avere figli, era stata salutata con molto entusiasmo soprattutto perché rappresentava un cambiamento importante per un Paese che era rimasto indietro rispetto ad altre parti dell'Europa occidentale per quanto riguarda i diritti degli omosessuali. Per esempio, la Francia ha legalizzato i matrimoni tra persone dello stesso sesso nel 2013 e la Germania nel 2017, ma legi analoghe ci sono anche in Spagna, Belgio e nel Regno Unito, ma non in Italia. L’approvazione dei matrimoni gay è arrivata anche oltre oceano, quando la Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2015 ha stabilito che le coppie dello stesso sesso hanno il diritto di sposarsi. Sembra però che il referendum non riuscirà a far abrogare la legge, poichè un sondaggio del 2020 commissionato da un gruppo di difesa dei gay Pink Cross ha mostrato che oltre l'80 per cento degli svizzeri sosterrebbe il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Questo suggerisce che la legge potrebbe restare in vigore anche se sottoposta al voto della popolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento