L'italiano Viotti presidente dell'integruppo per i diritti Lgbti al Parlamento Ue

L'eurodeputato Pd: “Un grande onore per me. Salute e prevenzione tra le priorità del mio mandato”

L'eurodeputato del Pd Daniele Viotti / Europarl

L'eurodeputato del Pd Daniele Viotti è stato nominato presidente dell'Integruppo per i diritti Lgbti del Parlamento europeo. "E' un grande onore per me assumere questo incarico”, ha dichiarato Viotti. 

"Nel mio mandato – prosegue l'europarlamentare - mi concentrerò su tre grandi temi: salute e prevenzione, attenzione ai Paesi Ue in cui i diritti non sono ancora stati acquisiti, e attenzione ai paesi fuori dall'Europa dove impegnarsi per i diritti lgbt significa lavorare per ottenere diritti umani e diritti alla vita".

Sulle adozioni, il Parlamento europeo “non ha voce in capitolo sugli Stati membri”, spiega Viotti, “ma sono moltissime la azioni, anche culturali, che si possono compiere. Personalmente, già due anni fa ho annunciato a Gianni Pittella, presidente del Gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento, che non avrei votato nessun tipo di accordo, commerciale, economico o di altra natura, tra l'Unione europea e i paesi in cui non vengono rispettati standard minimi in materia di diritti umani, senza che ci siano indicazioni chiare sulla tutela delle persone lgbt”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dal punto di vista italiano – conclude - mi impegnerò perché sul tema non ci si fermi alla Legge Cirinnà sulle unioni civili. Quello è stato un punto di partenza. Bisogna andare avanti verso la piena uguaglianza. Lavorerò per portare un po' più di Europa, quella buona, dei paesi più avanzati, in Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento