rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

A 35 anni l'ex premier Kurz lascia la politica: "Ho un figlio a cui pensare"

Il giovane politico conservatore è stato cancelliere in Austria per due volte e in entrambi i casi ha messo fine al suo mandato dopo accuse di corruzione

A soli 35 anni, dopo esser stato per due volte di fila cancelliere austriaco, nel 2017 e nel 2020, e dopo aver messo entrambe le volte fine ai suoi mandati in seguito a scandali di corruzione che lo hanno toccato, Sebastian Kurtz ha annunciato questa mattina che lascerà la politica. "Sono estremamente grato per questo tempo, per tutte le esperienze, e spero vivamente di aver dato il mio contributo per spostare la nostra bella Austria un po' nella giusta direzione", ha detto Kurz ai giornalisti in una conferenza stampa a Vienna.

La scelta, ha detto, è stata presa perché voleva passare più tempo possibile con suo figlio, nato un mese fa. "Non vedo l'ora di passare del tempo con mio figlio e la mia famiglia e me lo godrò molto prima di dedicarmi personalmente a nuovi compiti professionali nel nuovo anno". Ma oltre alla nascita del suo primogenito pesa anche l'indagine per corruzione, che lo aveva costretto a dimettersi lo scorso ottobre. "Negli ultimi mesi, la mia vita politica quotidiana non è più stata una competizione delle migliori idee, ma piuttosto una difesa contro accuse, accuse, insinuazioni e procedimenti", ha detto, aggiungendo: "La mia passione per la politica, che ho avuto enormemente per 10 anni, è certamente un po' diminuita in questa fase".

Kurz ha ammesso di non aver fatto sempre le scelte giuste. "Non sono né un santo né un criminale - sono un essere umano con punti di forza e debolezze con errori e tutto ciò che ne consegue", ha detto, aggiungendo che nelle prossime settimane consegnerà le sue funzioni di leader del partito e altre posizioni. In seguito alle sue dimissioni Alexander Schallenberg aveva preso il suo posto. Secondo i media austriaci, spiega Politico, il ministro degli interni Karl Nehammer è pronto a prendere il suo posto come leader del Partito Popolare (ÖVP), di cui Kurtz era a capo fino ad oggi.

Non sono mancate le manifestazioni di sostegno da parte degli altri politici che hanno accolto con rispetto la sua decisione. "Le auguro sinceramente tutto il meglio. Con tutto quello che abbiamo visto di diverso in politica, quello che alla fine rimane è la persona e anche lui merita un ringraziamento per il suo lavoro!", ha twittato Beate Meinl-Reisinger, leader del Neos, un partito di opposizione liberale. Il vice-cancelliere Werner Kogler dei Verdi ha detto di avere "rispetto" per la decisione di Kurz.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 35 anni l'ex premier Kurz lascia la politica: "Ho un figlio a cui pensare"

Today è in caricamento