"I cittadini del Kosovo viaggino in Europa senza visto"

La richiesta del Parlamento Ue ai paesi membri. Ma cinque Capitali europee non riconoscono ancora il piccolo Stato dei Balcani occidentali

La relatrice sul Kosovo del Parlamento Ue Tanja Fajon

Via libera del Parlamento europeo ai negoziati con gli Stati membri dell'Ue per permettere ai cittadini del Kosovo di viaggiare in Europa senza aver bisogno di un visto. La commissione Giustizia ha dato l'ok all'apertura dei negoziati con il Consiglio e la Commissione.

E' dal 2012 che l'Ue ha intrapreso una serie di negoziati sui visti per viaggi di breve durata con il Kosovo, scrive l'Ansa. Il paese  non è stato ancora riconosciuto da 5 Stati dell'Unione ed è rimasto l'unico, nella regione, a non aver ancora ottenuto un regime di liberalizzazione dei visti. "I kosovari lo meritano. Non c'è più alcuna ragione di ritardare ulteriormente o pregiudicare la possibilità dei cittadini del Kosovo di viaggiare liberamente verso l'Europa", ha commentato la relatrice del testo, la socialdemocratica Tanja Fajon.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Dopo il confinamento la Francia vede la fine del tunnel. In Spagna a gennaio partono le vaccinazioni

  • Neonazismo e antisemitismo: si dimette l'alleato olandese di Giorgia Meloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento