rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Jet e alleanze

Così gli Usa vogliono convincere la Turchia a far entrare la Svezia nella Nato

Assieme alla Finlandia, Stoccolma attende ancora il sì di Ankara per aderire al Patto atlantico. E il ministro degli Esteri turco vola a Washington per sbloccare le trattative

L'arrivo a Washington del ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha riacceso le speranze di Svezia e Finlandia. I due Paesi scandinavi aspettano dall'estate scorsa la ratifica del Parlamento di Ankara della loro adesione alla Nato. Senza l'ok di tutti i membri dell'Alleanza atlantica, i due aspiranti Paesi Nato sono destinati a restare eterni candidati. Di qui l'invito da parte del segretario di Stato Usa, Antony Blinken, all'omologo turco Cavusoglu, accolto a Washington per la prima volta dopo due anni dall'insediamento dell'amministrazione Biden.

Sul tavolo dei due capi della diplomazia vi è certamente il dossier dell'allargamento della Nato, ma anche quello degli armamenti che la Turchia non riesce ad avere dagli Stati Uniti da quando Ankara è intervenuta militarmente in Siria bombardando le milizie curde. Ad irritare gli Usa e la Nato è stato anche l'acquisto nel 2019 di un sistema antimissile dalla Russia. Ma, visto il nuovo contesto, il governo di Washington potrebbe arrivare a un compromesso.

In cima alla lista dei desideri del governo di Ankara ci sono i jet militari F-16. Proprio l'opposizione della Turchia all'ingresso nella Nato di Svezia e Finlandia ha spinto il Congresso americano a escludere la vendita dei potenti caccia bombardieri al Paese. I parlamentari Usa potrebbero cambiare idea qualora Ankara dovesse impegnarsi a far entrare i due Stati scandinavi nel Patto atlantico, accompagnando l'intesa con le garanzie sui diritti umani che il Congresso chiede da anni alla Turchia.

Tuttavia non è detto che il governo turco accetti un simile compromesso. "Se gli Stati Uniti ci dicessero che dobbiamo ratificare l'adesione della Svezia e della Finlandia alla Nato per ottenere i jet F-16 dagli Usa, questo ci porterebbe a un vicolo cieco", ha detto all'agenzia Reuters il vicepresidente della commissione Affari esteri del Parlamento turco, Berat Conkar. 

L'ultima richiesta di Erdogan a Svezia e Finlandia: "Dateci 130 terroristi curdi o niente Nato"

Anche da parte statunitense non va dato per scontato che il Congresso dia il via libera a un eventuale scambio tra jet e alleanze sottoscritto da Biden. "I ripetuti attacchi ai nostri alleati curdi siriani e il continuo avvicinarsi alla Russia, oltre al ritardo sull'adesione della Svezia e della Finlandia alla Nato, rimangono seri motivi di preoccupazione", ha dichiarato il senatore democratico Chris Van Hollen. "Affinché la Turchia riceva gli F-16, abbiamo bisogno di garanzie che queste preoccupazioni saranno affrontate", ha aggiunto il membro del Congresso in vista dei colloqui tra Blinken e Cavusoglu previsti per oggi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Così gli Usa vogliono convincere la Turchia a far entrare la Svezia nella Nato

Today è in caricamento